A Forlì lo sportello per le famiglie che cercano badant

A Forlì lo sportello per le famiglie che cercano badant

Il Consorzio Solidarietà Sociale, tramite il proprio "Sportello Mestieri" ha appena lanciato un nuovo progetto innovativo: si tratta di un servizio di assistenza alle famiglie, specie quelle con persone anziane a carico, che necessitano di un'assistente familiare, in grado di accudire il proprio congiunto.
"L'idea di un servizio di "incrocio" fra Famiglie e Badanti - spiega il presidente Fabio Magnani - nasce dalla consapevolezza che in questo ambito ci sono certamente bisogni insoddisfatti e che manca totalmente un collegamento serio fra offerta e domanda: da una parte le famiglie che presentano al proprio interno persone anziane bisognose di assistenza, sono in continuo aumento, dall'altra esiste una disponibilità di personale, spesso straniero, come possibile risposta a questi bisogni di cura, ma totalmente mancante di un contesto organizzativo".


Lo sportello, autorizzato dal Ministero del lavoro, tende quindi a far incontrare la domanda e l'offerta in modo responsabile, contribuendo così alla regolarizzazione di un aspetto che spesso è gestito nell'informalità.
"Il servizio - spiega la responsabile Cinzia Zavatti - si sviluppa innanzitutto nella redazione di una Banca Dati di persone selezionate e disponibili a questo tipo di attività, comprensiva delle esperienze lavorative passate e delle referenze acquisite: quando poi abbiamo richieste di famiglie non ci limitiamo a segnalare la persona che ci sembra più idonea, ma promuoviamo la conoscenza sulle pratiche amministrative per redigere il contratto di lavoro, curiamo la formazione della lavoratrice, attiviamo un tutoraggio a servizio della famiglia e della badante per il primo periodo di lavoro, verifichiamo il livello di soddisfazione reciproca e, nel caso di conflitti, proponiamo soluzioni alternative. Siamo in grado, infine, di offrire anche il servizio di sostituzione temporanea di una badante, in caso di malattia o periodi di vacanze".


Il progetto dunque, partendo dal desiderio di risolvere un bisogno concreto, si pone anche alcuni obiettivi di più ampio respiro: da una parte può essere un'occasione propizia per una valorizzazione ed un corretto inserimento lavorativo di persone straniere e a volte anche svantaggiate, bisognose di reddito, dall'altra uno strumento efficace per approfondire diritti e doveri delle parti e di fatto combattere  il lavoro nero e favorire la sua emersione.


Lo Sportello informativo che regola il servizio è attivo lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12,00 presso la sede di Forlì, via Dandolo, 16 - tel. 0543.370641

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -