A gennaio cala la cassa integrazione del 56% in Emilia-Romagna

A gennaio cala la cassa integrazione del 56% in Emilia-Romagna

A gennaio cala la cassa integrazione del 56% in Emilia-Romagna

Dal 25esimo rapporto della UIL sulla cassa integrazione si evince confrontando il mese di gennaio 2011 con il mese di dicembre 2010 che per quanto riguarda l'Emilia Romagna il calo di gennaio rispetto a dicembre è del 56.5%, mentre rispetto al gennaio 2010 il calo complessivo è del 42.8%. La provincia di Forli-Cesena nel mese di gennaio 2011 ha fatto registrare un calo rispetto al dicembre 2010 del 48.8%, rispetto al gennaio 2010 del 47.1%.

 

La UIL di Forli' analizzando questi dati "ritiene importante sottolineare il continuo calo che dal mese di settembre 2010 si sta registrando sia a livello nazionale sia a livello regionale sia a livello provinciale in merito alla cassa integrazione nel suo complesso. Finalmente dopo 5 mesi consecutivi di calo si puo' parlare di un inizio di ripresa economica anche se il grafico a pag 23 ci dimostra che ancora non siamo arrivati ai livelli del 2008 e col mese di gennaio ci stiamo attestando ai livelli di marzo 2009".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il minore calo complessivo della CIG IN DEROGA ci preoccupa molto, perchè sono coinvolte in questo armotizzatore le piccole e piccolissime imprese che hanno spesso difficolta' ad imporsi nei mercati esteri e per questo stanno uscendo dalla crisi con molta piu' lentezza. Tutto sommato comunque la UIL di Forli' malgrado alcuni fattori ( aeroporto, sapro, sanita' ecc ) che potrebbero rallentare la crescita, è convinta che con l'impegno di tutti i soggetti interessati si potra' nei prossimi mesi consolidare anche nel nostro territorio questi segnali di ripresa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -