A Milano due terroristi tunisini ex detenuti a Guantanamo

A Milano due terroristi tunisini ex detenuti a Guantanamo

A Milano due terroristi tunisini ex detenuti a Guantanamo

MILANO - Sono arrivati lunedì sera a Milano Adel Ben Mabrouk e Mohamed Ben Riadh Nasri, due presunti terroristi islamici detenuti nel carcere di Guantanamo ed estradati in seguito ad un'ordinanza di custodia cautelare firmata dalla magistratura milanese. Le accuse sono di associazione per delinquere, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e altri reati aggravati dalla finalità di terrorismo. Raid Nasri è stato interrogato dal pm Elio Ramondini.

 

Da quanto si è appreso, nel corso dell'interrogatorio il tunisino avrebbe raccontato di come è stato catturato in Afghanistan e consegnato agli americani per essere trasferito a Guantanamo, dove peraltro sarebbe stato sentito da autorità giudiziarie di altri paesi. Nessuna parola in merito al trattamento ricevuto nella base-prigione americana di Cuba.

 

I due tunisini sono accusati in particolare di aver fornito supporto logistico a una cellula del gruppo Salafita per la predicazione e il combattimento, che avrebbe reclutato persone destinate al martirio nei Paesi in guerra. I fatti risalgono a un periodo tra il 1997 e il 2001. Le indagini della Guardia di Finanza avevano accertato che, per finanziarsi, il gruppo ricorreva anche allo spaccio di droga.

 

Secondo quanto emerge dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa anche nei suoi confronti nel maggio del 2005 dall'allora gip Maurizio Grigo, ora Procuratore della Repubblica di Varese, la cellula di cui faceva parte Adel Ben Mabrouk stava pianificando un attentato al Duomo di Cremona e uno alla metropolitana e al Duomo del capoluogo lombardo.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -