A Rimini le pensioni più basse della regione. Tra le cause il lavoro nero

A Rimini le pensioni più basse della regione. Tra le cause il lavoro nero

A Rimini le pensioni più basse della regione. Tra le cause il lavoro nero

RIMINI - A Rimini vengono erogate le pensioni più basse dell'Emilia Romagna. E' quanto emerge da un rapporto presentato mercoledì mattina dalla Cisl. Gigi Bonfanti, segretario generale nazionale della Fnp-Cisl, ha evidenziato che tra le cause c'è un'evasione contributiva notevole. Dal report emerge come sono 90mila le pensioni erogate in provincia: 34.500 da lavoro dipendente, 37.500 da lavoro autonomo e 13.100 ad invalidi civili. Sono invece 3.872 sono gli assegni sociali.

 

L'importo medio mensile è il più basso di tutta la regione, con 642 euro a fronte di una media di 777 euro. Il dato è spiegato dalle presenza di numerose imprese nella provincia (11 ogni 100 abitanti), ma di ridotte dimensioni e molte legate al turismo. A pesare è il lavoro irregolare. Secondo quanto reso noto da Alessandro Romano, direttore dell'Inps di Rimini, nelle 85% di aziende controllate, sono stati scoperti 550 lavoratori in nero e 350 irregolari. I contributi recuperati ammontano a circa un milione e mezzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -