A Rimini le pensioni più basse della regione. Tra le cause il lavoro nero

A Rimini le pensioni più basse della regione. Tra le cause il lavoro nero

A Rimini le pensioni più basse della regione. Tra le cause il lavoro nero

RIMINI - A Rimini vengono erogate le pensioni più basse dell'Emilia Romagna. E' quanto emerge da un rapporto presentato mercoledì mattina dalla Cisl. Gigi Bonfanti, segretario generale nazionale della Fnp-Cisl, ha evidenziato che tra le cause c'è un'evasione contributiva notevole. Dal report emerge come sono 90mila le pensioni erogate in provincia: 34.500 da lavoro dipendente, 37.500 da lavoro autonomo e 13.100 ad invalidi civili. Sono invece 3.872 sono gli assegni sociali.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'importo medio mensile è il più basso di tutta la regione, con 642 euro a fronte di una media di 777 euro. Il dato è spiegato dalle presenza di numerose imprese nella provincia (11 ogni 100 abitanti), ma di ridotte dimensioni e molte legate al turismo. A pesare è il lavoro irregolare. Secondo quanto reso noto da Alessandro Romano, direttore dell'Inps di Rimini, nelle 85% di aziende controllate, sono stati scoperti 550 lavoratori in nero e 350 irregolari. I contributi recuperati ammontano a circa un milione e mezzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -