A San Patrignano arriva lo 'Spaccio'

A San Patrignano arriva lo 'Spaccio'

SAN PATRIGNANO - Le pizze di O'malomm, i prodotti dell'orto, i vini, formaggi, olio e salumi ma anche arredi, tessuti per la casa, accessori. Tutto il meglio di San Patrignano in una nuova struttura, un'antica stazione di posta del ‘700 arredata con gusto e raffinatezza, all'interno della quale trova spazio anche una selezione delle squisitezze alimentari del Buonpaese: pasta, confettura, miele.

 

E' SPaccio e da mercoledì 1 ottobre sarà aperto al pubblico. A presentarlo è Andrea Muccioli, Responsabile della comunità fondata da suo padre, Vincenzo Muccioli trent'anni fa.

 

"Abbiamo scelto questo nome autoironico e se vogliamo divertente, appunto SPaccio, per scherzarci un po' sopra e sdrammatizzare l'immagine della comunità. Spesso si pensa alle comunità come a luoghi tristi, invece le comunità sono posti pieni di gioia. Quella che prova ogni ragazzo quando riesce a lasciarsi alle spalle i suoi problemi. Le iniziali SP rimandano anche a San Patrignano, un modo di dare il benvenuto a casa nostra e per presentare ciò che facciamo e i nostri prodotti".

 

L'edificio, progettato dallo studio Nicola Gallizia design di Milano, si trova appena imboccata la via (San Patrignano, 66) che porta al centro antidroga. Una struttura a due piani di circa 400 metri quadrati con mattoni e travi a vista sulle tonalità del bianco, grigio piombo e oro insieme a vetrate. Linee leggere ed essenziali per sottolineare l'importanza dei dettagli e per rendere protagonisti le ‘creazioni' enogastronomiche  ed artigianali.

 

Spaccio é emporio, é cucina: piadineria e pizzeria, é showroom.

 

Il fil rouge dell'ultimo cammeo di San Patrignano é quello di fare la spesa, assaggiare i prodotti al ristorante e conoscere nuove idee e proposte per sé e per la casa.

Il negozio si suddivide in spazio agroalimentare dove si possono trovare le eccellenze di SanPa: vini, formaggi, salumi, olio, ma con delle novità come i prodotti dell'orto - sempre di stagione - realizzati con la coltura biodinamica e biologica, quelli del forno lavorati con lievitazione naturale e le carni fresche di bovino e suino. Sarà possibile fare la spesa attraverso la vendita al banco e al cestino scegliendo prodotti del territorio locale e tra quelli selezionati provenienti da tutta Italia, dalla pasta di Gragnano di Setaro al Tarantello di tonno rosso del mediterraneo di Carlo Forte, dall'aceto balsamico dell'Acetaia del Cristo al riso Acquerello. Tra la rosa di eccellenze anche il latte fresco di SanPa grazie al  distributore automatico e i prodotti ‘goodfood' (panettoni della cooperativa Giotto, realizzati dai detenuti del carcere di Padova e la birra e cioccolata dei giovani di Piazza dei mestieri di Torino). Al piano sotterraneo la cantina. Oltre a contenere pregiate etichette di vino, sarà il cuore di eventi come incontri con l'autore, presentazioni di libri ed altre iniziative culturali.

Ma SPaccio è anche uno showroom a tutti gli effetti. Borse, sciarpe, felpe, accessori, gadget, prodotti per sé e per la casa: tessuti, candele, bicchieri ma soprattutto arredi e complementi, rigorosamente realizzati a San Patrignano.

 

Al primo piano cucina a vista sia per la piadineria che per la pizzeria con 120 posti. Nel menù: primi piatti che varieranno ogni giorno, insalate, piadine tra cui quella alle erbe di campo marinate nel sale di Cervia e ai funghi porcini e pecorino. In pizzeria spazio ai profumi del mare del nostro territorio con la tartare di triglie o sgomberi e carpaccio di scampi ed a quelli tosco-romagnoli come la pizza con la chianina battuta al coltello. E per dessert: pizza dolce con lo squacquerone, cioccolato e granella di nocciole, torta sacher con marmellata di lampone o coi fichi caramellati e ricotta. Sono alcune delle prelibatezze che si potranno assaggiare nel ricco e variegato menù preparato dagli artisti della cucina di SanPa.

 

SPaccio é unico nel panorama locale per l'originalità del concept. Insieme a Vite, locanda inaugurata a giugno sulle colline del Montipirolo, va ad avvalorare ancora una volta il significato profondo della comunità: il riscatto di persone tossicodipendenti attraverso la bellezza, la qualità e il gusto. La grande competenza e passione dei maestri ed artigiani che hanno saputo trasmettere ed insegnare ai 1.600 ospiti di San Patrignano che oggi oltre a comprendere l'importanza di parole come responsabilità, dedizione e volontà hanno imparato un lavoro e sono pronti per entrare nell'arena della vita.

 

 

Per info e orari: www.sanpatrignano.org

 

Negozio tel. 0541/362600  dalle 10 alle 20 (chiuso il martedì e la domenica)

O'malomm 0541/362488: piadineria e cucina 12/14.30 e a partire dalle 19 alle 24

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pizzeria dalle 19 alle 24 (chiuso il martedì)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -