A14, si progetta la quarta corsia e il maxi-corridoio fino a Imola

A14, si progetta la quarta corsia e il maxi-corridoio fino a Imola

A14, si progetta la quarta corsia e il maxi-corridoio fino a Imola

BOLOGNA - E' nero su bianco il piano per il rilancio del corridoio autostradale Bologna-Imola: 19 milioni di euro per la Complanare nord e la quarta corsia sulla A14 e altri 45 milioni per le opere infrastrutturali di collegamento all'autostrada. Quest'ultima tranche prevede la variante di Toscanella (sette milioni), gli interventi di fluidificazione del traffico in corrispondenza di Castel San Pietro Terme (due milioni).

 

Tra le altre spese c'è  la messa in sicurezza dell'incrocio fra le strade provinciali 31 e 48 (due milioni), il completamento dell'asse Pedagna (16 milioni) e la realizzazione del nuovo ponte sul fiume Santerno (18 milioni). A presentare il piano e le cifre e' Giacomo Venturi, vicepresidente della Provincia, che assicura la sostenibilita' finanziaria del progetto.

 

 "La quarta corsia e' gia' coperta, le opere di 'adduzione' sono a carico di Autostrade e la Complanare nord sara' finanziata dallo Stato, quindi tramite l'Anas", dice Venturi. Lucia Ferroni, responsabile dell'Unita' operativa grandi infrastrutture e studi trasportistici della Provincia, spiega i risultati dello studio di fattibilita' sul potenziamento del corridoio, realizzato dal tavolo tecnico cui hanno preso parte Regione, Provincia, Anas, Comuni e Societa' Autostrade: "Su tutte le arterie autostradali che portano a Bologna si registra un incremento annuo di traffico del 2%: 119.000 i veicoli in entrata da Milano, che per il 35% si fermano a Bologna; 96.000 quelli in arrivo da Ancona, che a Bologna si fermano nel 45% dei casi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -