Aborto, il Papa attacca la legge 194: ''Ha aperto ulteriori ferite nelle nostre società''

Aborto, il Papa attacca la legge 194: ''Ha aperto ulteriori ferite nelle nostre società''

Aborto, il Papa attacca la legge 194: ''Ha aperto ulteriori ferite nelle nostre società''

Benedetto XVI condanna la legge 194 sull'aborto. Negli ultimi trent'anni (da quando è stata introdotta la legge che permette l'interruzione di gravidanza) si è creata" una mentalità di progressivo svilimento del valore della vita e un minor rispetto per la stessa persona umana" ha dichiarato il Papa, sottolineando come "non solo non siano stati risolti i problemi che affliggono molte donne", ma si sia aperta "una ulteriore ferita nelle nostre società".

 

Giorlandino: Legge 194 eccellente e da non toccare. La 194 del 1978 è una legge "buona, anzi eccellente, necessaria e fortemente positiva: ha infatti ridotto enormemente il numero degli aborti in Italia". Lo ha sottolinea all'Adnkronos Salute Claudio Giorlandino, presidente della Societa' italiana di diagnosi prenatale e medicina materno-fetale (Sidip), convinto che "meno si parla di 194 e meglio e', perche' altrimenti si rischia di offrire il fianco agli attacchi".

 

Carfagna: Serve normativa a favore famiglia. ''Il problema non e' discutere la 194, ma applicare la cultura della vita che in questi trent'anni, come dice giustamente il Papa, e' stata svilita. Serve una normativa a favore della famiglia che incentivi le nascite e a favore delle donne affinchè rinuncino ad abortire" ha affermato Mara Carfagna, ministro per le Pari Opportunità.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Franco (Pd): Legge funziona e va applicata integralmente. "La 194 e' una legge che ha funzionato, dimezzando in questi 30 anni gli aborti in Italia. Non va cambiata ma applicata in tutte le sue parti, potenziando l'aspetto della prevenzione". E' quanto ha sostenuto Vittoria Franco, senatrice del Pd e ministro ombra per le Pari Opportunità. "La normativa ha funzionato. L'aborto clandestino -nota Franco- e' stato cancellato, le interruzioni volontarie di gravidanza sono state in media dimezzate, mentre tra le italiane il fenomeno e' stato ridotto del 60 per cento. Certo, l'aborto nel nostro Paese esiste ancora ma per sconfiggerlo non serve certo modificare la legge e riaprire una battaglia ideologica nociva per le donne".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -