Abruzzo, ad un anno dal terremoto l'Italia ricorda la tragedia

Abruzzo, ad un anno dal terremoto l'Italia ricorda la tragedia

Abruzzo, ad un anno dal terremoto l'Italia ricorda la tragedia

L'AQUILA - 6 aprile 2009: ore 3.32. Una forte scossa di terremoto di magnitudo 5.8 della scala Richter ha devastato la provincia dell'Aquila provocando 308 morti ed oltre 1.600 feriti. Il capoluogo abruzzese, ad un anno di distanza, ricorda il sisma con una serie di iniziative. Lunedì il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta ha partecipato all'inaugurazione della mensa dei poveri del Movimento celestiniano, invitando a "ritrovare armonia e condivisione".

 

"E'il giorno del ricordo, del dolore, del suffragio, della preghiera - ha detto Letta -; magari anche per fare un esame di coscienza personale collettivo, per recuperare quello spirito unitario delle prime ore e dei primi giorni, quando, tutti insieme, abbiamo cercato di dare sepoltura ai morti e soccorso ai vivi, di affrontare, senza spirito di parte, l'emergenza di una tragedia così grande, senza divisioni, protesi, gli uni e gli altri, a cercare di alleviare le sofferenze di chi attraversava un momento così difficile".

 

A L'Aquila era presente anche il capo della Protezione Civile Guido Bertolaso, il quale ha evidenziato che "non è stato un anno passato invano: quello realizzato all'Aquila è molto importante, e il fatto che da tutto il mondo ci continuino a chiamare è un ulteriore esempio della considerazione e del giudizio che a livello internazionale è stato dato".

 

Ma le iniziative di solidarietà vanno oltre il territorio dell'Aquilano grazie a internet. Su Facebook sono oltre 19mila le adesioni al gruppo "Una candela per L'Aquila": tramite il social network ci si sta organizzando per incontrarsi nel capoluogo abruzzese, presso la Fontana Luminosa, martedì alle ore 22.30 e accendere una candela, un cero, una torcia, una luce per partecipare alla "Notte della Memoria", in ricordo delle vittime del terremoto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -