Accusati di omicidio colposo a Rebibbia: assolti 12 medici

Accusati di omicidio colposo a Rebibbia: assolti 12 medici

Accusati di omicidio colposo a Rebibbia: assolti 12 medici

ROMA - Erano stati accusati di omicidio colposo per non avere riconosciuto la presenza di un tumore nel detenuto del carcere di Rebibbia. Sei anni fa moriva appunto Francesco Marrone. Oggi l'ex direttore sanitario del centro clinico di Rebibbia, Sergio Fazioli e gli altri 11 medici indagati sono stati assolti dal giudice. Il pm aveva chiesto sei condanne varianti dai 9 ai 4 mesi di reclusione e sei assoluzioni.

 

L'inchiesta fu aperta dopo la denuncia dei famigliari del detenuto deceduto: vennero coinvolti sia i medici accusati di non avere fatto una diagnosi corretta, sia quelli che decisero di non operare Marrone. Oggi la faccenda è chiusa con la piena assoluzione di tutti i coinvolti, che, secondo l'accusa "con condotte colpevoli concorrevano a determinare il decesso del detenuto, non accorgendosi della presenza di un processo espansivo di tipo tumorale".

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -