Acque sempre più pulite: il 96,2% delle coste italiane è balneabile

Acque sempre più pulite: il 96,2% delle coste italiane è balneabile

 

Spiagge ed acque sempre più pulite in Italia. Rispetto all'anno scorso ci sono 26km in più di coste balneabili: oltre 4.970 Km, il 96,2% di tutto il litorale della Penisola. Divieto di balneazione, invece, per 195 Km di costa. Questo emerge dal rapporto 2008 sullo stato delle acque di balneazione italiane, presentato, a Roma, al ministero della Salute.

 

Esiste un apposito portale web, già consultabile all'indirizzo www.collaudo.portaleacque.it, dove si possono trovare tutti i dati sulle analisi delle acque, con una una parte grafica dove è possibile verificare, tramite i diversi colori, la balneabilità di una qualunque zona.

 

In testa alla classifica della balneabilità Toscana, Basilicata, Molise, Marche e Sardegna, con il 100% di acque pulite. Ben piazzate anche Emilia Romagna, Sicilia e Puglia, che si attestano tra il 97 e il 99 per cento. Lazio e Calabria registrano il 7% di spiagge inquinate, ma è la Campania, con il 19% di costa non balneabile, a rivelare il maggiore tasso di inquinamento. E a livello provinciale, spicca il dato di Caserta, con solo il 35% di costa balneabile.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spicca dal rapporto come l'inquinamento delle acque di balneazione italiane, sia per la maggior parte dovuto a inquinanti biologici, soprattutto batteri fecali, mentre è quasi del tutto assente l'inquinamento chimico o fisico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -