Aeroporti, Angeli (Pli) vota Pisignano: "Deve diventare l'aeroporto della Romagna"

Aeroporti, Angeli (Pli) vota Pisignano: "Deve diventare l'aeroporto della Romagna"

PISIGNANO - Venerdì 4 giugno, a Pisignano, sede del 5° Stormo, si è ufficialmente concluso il programma "Peace Caesar". I piloti del 23° Gruppo Caccia, sono decollati con gli ultimi F-16 alla volta del 37° Stormo di Trapani. Approfitto per salutare, con un pò di nostalgia, questo reparto che ci ha onorato della sua presenza ed ora lascia la nostra zona definitivamente, ma approfitto anche per lanciare un'ipotesi.

 

Le carenze strutturali dei due aeroporti romagnoli, Rimini e Forlì, e la concorrenza interna tra essi stanno mandando entrambi gli scali verso un futuro difficile, o addirittura alla bancarotta. Abbiamo visto come tutti gli azionisti della società di gestione forlivese abbiano ormai mollato, lasciando praticamente solo il comune di Forlì a far fronte ai 5-6 milioni di deficit annui dello scalo. I due aeroporti infatti sono carenti di strutture e servizi e sono ormai inglobati nel tessuto urbano senza possibilità di espansione.

 

Il loro destino sembra segnato e la Romagna così rischia di restare senza strutture aeroportuali degne del polo turistico più importante d'Europa. Ecco perchè occorrerebbe, a mio avviso, cominciare a pensare ad una conversione civile dell'aeroporto di Pisignano perchè diventi l'unico scalo della Romagna.

 

La posizione è ottima, baricentrica e vicina alla riviera, lo spazio è ancora ampio per realizzare un grande scalo moderno e funzionale. Gli elicotteri militari che dovrebbero arrivare qui infatti non hanno alcun bisogno della lunga pista che Pisignano possiede e potrebbero benissimo trovare posto a Rimini o a Forlì. La Regione, le provincie di Forlì-Cesena e Ravenna ed i comuni di Cesena e Cervia dovrebbero, a mio avviso, fare uno sforzo comune per aprire la strada a questa soluzione per un futuro prossimo e l'imprenditoria locale dovrebbe farsi coinvolgere riconoscendone le opportunità per il futuro.

Stefano Angeli, segretario comunale del Partito Liberale Italiano a Cesena

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di mm77
    mm77

    Quella del sig. Angeli di un unica e forte Società Aeroportuale romagnola piuttosto che mantenere due piccole e deboli società in concorrenza tra loro è una proposta logica e lungimirante, per quello che è il primo polo turistico d'Italia e che aldilà della sua famosa Riviera dispone di un territorio che ha anche altre potenzialità da promuovere. Ora devo capire se le denigrazioni nei suoi confronti provengono da qualche frustrato bolognese, da qualche elettore ingenuo che non sa andare oltre ad una appartenenza politica, o peggio da qualche esponente di quella stessa classe dirigente incapace di valorizzare quello che è un territorio sottosviluppato. Sia chiaro che una proposta può essere tranquillamente criticabile e contestata, occorre però essere in grado di chiarirne le motivazioni, i commenti precedenti buttati giù cosi dimostrano una scarsa cultura.

  • Avatar anonimo di birillo
    birillo

    Signori, è arrivata l'estate ed i primi caldi cominciano a fare effetto. Ogni anno ce n'è una: l'anno scorso o l'anno prima qualcuno ha proposto le olimpiadi in Romagna nel 2020, quest'anno l'aeroporto di Romagna a Pisignano, poi faremo il G8 a Roncofreddo. Per fortuna che nel 2012, dicono i Maya, il mondo finirà, così almeno finiranno anche tutte queste sciocchezze !

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    Va a vendere i polli va

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -