Aeroporti, Di Maio (Pd): "Serve un accordo più ampio"

Aeroporti, Di Maio (Pd): "Serve un accordo più ampio"

FORLI' - "Le infrastrutture romagnole sono un problema nodale per il futuro delle nostre città e dei nostri territori. Il percorso aperto in Regione, con la sigla dell'accordo tra gli enti locali interessati, è un primo passo importante verso la realizzazione di un vero sistema romagnolo". Lo afferma con soddisfazione il segretario dell'Unione territoriale PD forlivese, Marco di Maio.

 

"L'accordo tra territori, dovrà racchiudere in sé, non solo singole infrastrutture o temi (come in questo caso gli aeroporti), ma occorre un'intesa più ampia - sottolinea Di Maio - che coinvolga tutte le questioni che attengono all'Area Vasta, in ogni ambito. Questa la condizione essenziale affinché l'Area Vasta sia davvero un valore per tutti e non finisca col penalizzare, più o meno volutamente, un territorio rispetto ad un altro".

 

"Occorre cominciare a lavorare ad una sorta di 'piano industriale' ideale di questo territorio - conclude il segretario - che guardi al futuro su tutti i temi della vita pubblica, che si occupi di gettare lo sguardo verso i prossimi 20 anni e che veda il massimo coinvolgimento possibile di tutti i protagonisti del territorio".

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di miky
    miky

    Potrebbero chiudere l'aeroporto di Forlì, fare acquistare i terreni da SAPRO, che li rivende ad ACER, che costruisce le case per i ceti meno abbienti....in mezzo al quartiere lasciano un eliporto per l'Elimedica dell'area VASTA. Oppure potrebbero farci felici tutti, smetterla si smanazzare i soldi pubblici per fare affari sbagliati, privatizzare, privatizzare, privatizzare (meno stato, più mercato). E se veramente la gente cominciasse a capire, dovremmo riuscire a rimandarli tutti a casa loro, che di miseria in romagna ne hanno già creata abbastanza !!!

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    Apprezzo l'impegno e lo sbattimento di Di Maio, ma mi sfugge una questione di fondo. Di Maio è il referente del lato forlivese del Pd, eletto in assemblee di partito. Perchè dunque si impone come rappresentante delle istutuzioni? Non sarebbe questo un ruolo che dovrebbero "sopportare" i rappresentanti della Provincia o quelli della Regione (vedi alla voce Alessandrini e Casadei)?

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Concordo con quanto dice di Maio, che affronta questioni importanti nel modo giusto. Resta però da vedere: 1) Se la fusione si fa o no e con che percentuali di partecipazione nel sistema aeroportuale nuovo. Purtroppo il problema è che se si fa una società che gestisca Fo e RN ... le piste restano lo stesso due ... e chiunque abbia la maggioranza cercherà di far fuori la pista dell'altro. Insomma, bisogna fare un bel lavoro di pianificazione PRIMA. 2) Che riflessi ha tutto questo sulla privatizzazione dello scalo dell'aeroporto forlivese ?

  • Avatar anonimo di cesare
    cesare

    Caro Di Maio, le chiacchiere le hai fatte. Ora tira fuori le p..... e cerca di fare valere quanto dici nelle sedi che contano. ALtrimenti, se non ci riesci, CIAO Cesare

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -