Aeroporto, il PdL di Forlì prende le distanze dal PdL di Rimini: "Ci temono"

Aeroporto, il PdL di Forlì prende le distanze dal PdL di Rimini: "Ci temono"

Aeroporto, il PdL di Forlì prende le distanze dal PdL di Rimini: "Ci temono"

FORLI' - Non piacciono all'interno del PdL forlivese le prese di posizione di Marco Lombardi, consigliere regionale del PdL riminese, sull'aeroporto di Forlì. Così Stefano Gagliardi, capogruppo in provincia del PdL: "Leggo con preoccupazione l'inquietante comunicato del consigliere Lombardi in relazione ad un progetto che si starebbe proponendo sotto la regia della Regione, relativamente alla fusione delle società di gestione degli aeroporti di Forlì e di Rimini: qualcuno da Bologna a Rimini guardi con terrore quanto sta accadendo a Forlì".

 

"Chiarito che l'aeroporto di Forlì non è un'anomalia creata e poi abbandonata dalla Regione, ma che viceversa è stato unicamente sfruttato anche grazie alle carenze "politiche" di chi lo ha gestito negli anni, e precisato che non ha potuto usufruire dei vantaggi economici derivanti dall'essere un aeroporto civil-militare, cosa che comunque è giunta al capolinea, SEAF Forlì dispone di notevoli aree intra ed extra sedime su cui investire (in attività aviation ed extra aviation), sta per conseguire la concessione trentennale ed è in fase di avvio la privatizzazione", precisa Gagliardi.

 

E ancora: "Forse qualcuno pensa che il privato una volta investiti milioni di euro per acquisire la SEAF possa poi sottomettersi a collaborazioni regionali che gli pregiudichino passeggeri e movimenti aerei? Il privato vorrà portare a Forlì passeggeri ed aerei per valorizzare al massimo i propri investimenti, proseguendo e consolidando i rapporti con le compagnie esistenti ed attirando nuovi vettori. Per quanto riguarda il mercato, è bene leggere i dati Assaeroporti di Luglio: Forlì è confermato come secondo aeroporto regionale, i passeggeri al 31 luglio sono stati per Forlì 343.840, per Rimini 281.007". 

 

E ancora Gagliardi: "In tutti questi anni abbiamo ferocemente criticato le strategie e le gestioni della SEAF che hanno messo in grave difficoltà i bilanci degli enti locali distraendo soldi ad altre emergenze,  e purtroppo i nostri allarmi sono risultati reali: holding degli aeroporti regionale che non è mai nata ed è ancora presente nel PTCP provinciale,  mancata adesione dei comuni turistici e del comune e della provincia di Ravenna più volte annunciati, errori compiuti dal passato cda nei confronti della SAB e di Ryanair, tanto che si sta procedendo per le vie legali, fallimento di Promozione e Turismo".

 

E conclude: "Ma un conto è criticare la pessima gestione della sinistra, altro ragionare sull'aeroporto in quanto tale, ovvero su una struttura di enorme valore per tutto il territorio.

Ebbene, proprio ora che l'arrivo del dott. Rusticali come Presidente ha iniziato a chiarire molti aspetti del passato porgendosi con maggiore trasparenza e correttezza nei confronti dei soci, proprio ora che sta per giungere al traguardo la privatizzazione, prima le dichiarazioni del Segretario provinciale del PD della provincia di Rimini, che mesi or sono dichiarò che "gli unici due aeroporti devono essere Bologna e Rimini",poi quelle del Presidente della provincia di Rimini che dichiarava senza tanti giri di parole che l'unico aeroporto della Romagna deve essere quello di Rimini e quindi quello di Forlì è inutile e destinato alla chiusura. Ora quelle di Lombardi. Mi sembra che qualcuno da Bologna a Rimini guardi con terrore quanto sta accadendo a Forlì. Aspettiamo che giunga la concessione trentennale e si avvii la privatizzazione, poi vedremo chi saprà resistere sul mercato".

Commenti (13)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Personalmente sono d'accordo con Gagliardi, ma non più di una settimana fa il capogruppo del Pdl in comune a Cesena dichiarava sulla stampa l'esatto opposto,,,ragazzi mettetevi un pò d'accordo!

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    prove tecniche di regione Romagna?? AH AH AH AH ridicoli

  • Avatar anonimo di Sor Perozzi
    Sor Perozzi

    Sacrosanto criticare non l'aeroporto in quanto tale, bensì la sua mala gestio. Però la sviolinata al "dott. Rusticali" è assurda: Rusticali è stato sindaco con due mandati, inoltre è stato diretto protagonista della vicenda Ryanair, quindi le sue responsabilità sono evidenti. Ed il suo operato alla presidenza di Seaf è tutt'altro che positivo. Credo che il PdL dovrebbe essere più limpido nella presa di posizione riguardo ad un tema delicato come questo.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Penso che la questione sull'aeroporto non entri in conflitto con l'idea di Regione Romagna, e certo non critico malatesta per le sue posizioni, che rispetto. L'aeroporto è impresa, e va fatta fruttare. Come tutte le imprese, se non fa soldi ci si chiede: il problema è nella struttura o in chi la gestisce. A chiudere si fa sempre a tempo, ma poi non si torna più indietro, tutto qui. Se si segue quella strada, allora a Forlì bisognerebbe chiudere tutto e trasformare la città in un dormitorio. Magari l'attuale classe politica non ha la capacità di esprimere manager di livello, ma magari potrebbe provare a preservare la struttura, in attesa che in futuro qualcuno sappia fare meglio.

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    L'aeroporto è un bene per un territorio. E noi abbiamo la fortuna di averlo. Se fino ad ora la sinistra (mi PARE che la destra non abbia ancora governato nel nostro territorio..) non è stata in grado di trarne profitti perchè ripeto, sono incompetenti, e più di un festival dell'unità non sanno gestire... bisogna darlo in mano a gente competente.

  • Avatar anonimo di malatesta
    malatesta

    Esatto l'aeroporto è il vostro quindi pagate i debiti da voi, non venite a chiedere che sia Rimini a pagarli perchè non sarebbe affatto giusto. Quindi bravo Lombardi. In piu prima alleati anzi assorbiti da Bologna ci facevate la guerra e volevate danneggiare il nostro di aeroporto ora venite a chiedere l'elemosina...sconvolgente. La posizione di Lombardi dovrebbe essere quella di tutta la politica riminese in blocco. Senza remore o tentennamenti è il mercato che deve decidere cosa va e cosa no. Tirare fuori poi il discorso relativo ai passeggeri quando poi comunque a fine anno Rimini supererà Forli e quando ormai tutti sanno che i passeggeri Forli li fa a caro prezzo causando il deficit è ridicolo.

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    Caro Oriano, i politici scadenti sono quelli che smettono di combattere e alzano gli occhi al cielo in speranza di un aiuto dall'alto (Bologna)... come fa il sindaco PD in tutte le situazioni in cui non sa toglierci gli zampetti...(vedi anche SAPRO).... Bravo Gagliardi, non prendiamo lezioni dai "cugini" riminesi.. l'aeroporto è il nostro e anche se a sinistra sono incapaci, riusciremo comunque a farlo decollare!!!

  • Avatar anonimo di Oriano
    Oriano

    la baruffa fra Forlì e Rimini per l'aeroporto è ormai vecchia come Matusalemme, di nuovo c'è solo da mettere in rilievo la contrapposizione campanilista all'interno del PDL che vorrebbe a gran voce la Regione Romagna. Politici scadenti come questi non fanno altro che dimostrare che la futura regione sarebbe un pollaio ingovernabile

  • Avatar anonimo di Paolo Ricci
    Paolo Ricci

    qualcuno parlava di comiche finali ...non ricordo chi... non mi viene neppure in mente riferito a cosa ... questa storia mi è fatto venire in mente quella frase ...

  • Avatar anonimo di rob
    rob

    Ritengo che questi politici come al solito o per ragioni di popolo e politiche continuinino nella "disinformazione". E' stato Masini, presidente dell'aeroporto di Rimini a chiedere per primo parecchio tempo fa una collaborazione con quello di Forli, quindi smettiamola di raccontare delle verità parziali. Queste le sue parole: "Due anni fa - racconta Massimo Masini, presidente Aeradria, avevamo sottoscritto un accordo con la società di gestione dello scalo di Forlì CHE POI IL COMUNE FORLIVESE, secondo me sbagliando, BLOCCO'. Io sono ancora convinto che la collaborazione tra i due aeroporti si utile per coordinare meglio l'attività commerciale, per condividere una serie di attività e di spese come quelle di manutenzione, gestione del personale e acquisto dei mezzi. Per non parlare del fatto che verrebbe meno la concorrenza sfrenata degli ultimi anni che finisce per favorire solo tour operator e compagnie aeree."

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Il mio campanilismo mi porta a essere vicino all'aeroporto di forlì, ma il discorso del riminese non fa una piega (dal suo punto di vista). Una volta chiuso forlì, il traffico che c'è passerà un po' a bologna e un po' a Rimini. Per lui e per la sua città è sicuramente meglio. Però resta il fatto che bisogna trovare manager validi e indipendenti per salvare l'aeroporto di forlì. E' solo una questione di capacità tecniche e manageriali, secondo me. Per il resto, la responsabilità della politica locale è ciclopica ... ... ma la colpa è di quelli che governavano prima a Forlì, non della maggioranza attuale.

  • Avatar anonimo di lucas
    lucas

    Meno male qualcuno che inizia a dire le cose come stanno veramente. Secondo alcuni studi il calabrone non può volare perché la sua larghezza alare non èproporzionale alla sua grandezza corporea.Ma il calabrone non lo sa, perciò lui continua a volare.E' nel momento in cui dubiti di volare che perdi per sempre la facoltà di farlo. Più ci innalziamo e più sembriamo piccoli agli occhi di coloro che non sanno volare. (Friedrich Nietzsche) Da Pievequinta Luigi Ridolfi dopo 90 anni dalla sua scomprarsa vola ancora nei cieli della romagna. Forza Forli!!!

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Bravo Gagliardi, qualcuno dall'alto dovrebbe tirare le orecchie a questo personaggio. Non mi sembra che gli esponenti forlivesi, di qualunque schieramento, sparlino contro le provincie vicine. Alla luce di questo modo di guardare il proprio orto, risultano lampanti la dannosità delle Provincie, e l'incapacita della Regione di coordinare svincolata da logiche filobolognesi. Spero solo che destra e sinistra siano unite quando c'è da difendere il nostro territorio dagli avvoltoi vicini.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -