Afghanistan, conflitto a fuoco. Muore un soldato italiano

Afghanistan, conflitto a fuoco. Muore un soldato italiano

Afghanistan, conflitto a fuoco. Muore un soldato italiano

Il caporalmaggiore Luca Sanna, 33 anni di Oristano, alpino, è rimasto ucciso in Afghanistan nel corso di uno scontro a fuoco all'interno della base italiana a Bala Murghab, nell'ovest dell'Afghanistan. Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha chiarito "che uno dei due militari colpiti è stato ferito alla spalla, l'altro è stato colpito alla testa". Purtroppo quest'ultimo è deceduto, mentre l'altro non è in pericolo di vita. Ci sarebbe stato un "conflitto a fuoco anomalo".

 

La Russa, ha spiegato che la sparatoria è avvenuta in un avamposto della cintura di sicurezza di Bala Murghab, denominata Hilander. In quella base opera l'ottavo reggimento Alpini di Cividale del Friuli. "È stato ucciso da un terrorista in uniforme dell'esercito afgano", ha chiarito il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Secondo La Russa, sono due le ipotesi ancora al vaglio degli investigatori: o che il terrorista non fosse un militare ma indossasse l'uniforme, oppure che fosse "un infiltrato nell'esercito afgano, arruolatosi proprio per compiere azioni di questo tipo".

 

Il caporalmaggiore Sanna e un suo commilitone "sono stati entrambi colpiti da un uomo che indossava una uniforme afgana e che si è avvicinato loro con uno stratagemma, forse manifestando problemi all'arma". Dopo aver centrato Sanna alla testa e l'altro militare alla spalla, l'uomo "si è allontanato. Per questo - ha proseguito La Russa - non è possibile dire ora con certezza se fosse un terrorista che indossava una divisa o un vero e proprio infiltrato nell'esercito afgano. In un caso o nell'altro non si può parlare di fuoco amico, perchè è stato sicuramente fuoco nemico".

 

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, "appresa con profonda commozione la notizia dello scontro a fuoco avvenuto a Bala Murghab in cui un militare italiano ha perso la vita e un altro è rimasto ferito, esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari del militare caduto nella missione internazionale per la pace e la stabilità in Afghanistan, e un affettuoso augurio al militare ferito".

 

"Esprimo a nome mio personale e di tutto il governo profondo dolore per la morte di un nostro soldato in Afghanistan mentre svolgeva un'importante missione di pace per la stabilità e contro il terrorismo", ha dichiarato invece il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

 

"Alla famiglia - ha affermato il premier in una nota - vanno il mio cordoglio e la mia vicinanza, e al militare ferito i miei auguri di pronta guarigione. Ai militari impegnati nelle diverse missioni rinnovo l'appoggio e la gratitudine di tutto il governo per la professionalità e l'umanità con le quali garantiscono libertà e sicurezza nelle più tormentate regioni del mondo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -