Afghanistan, strage di alpini. I talebani: ''Li abbiamo uccisi noi''

Afghanistan, strage di alpini. I talebani: ''Li abbiamo uccisi noi''

Afghanistan, strage di alpini. I talebani: ''Li abbiamo uccisi noi''

KABUL - I talebani hanno rivendicato attraverso il loro sito ufficiale e poi all'agenzia afgana Aip l'attacco contro il convoglio avvenuto nella provincia afghana meridionale di Farah, costato sabato la vita al caporal maggiore Gianmarco Manca, 32enne di Alghero, al primo caporal maggiore Francesco Vannozzi, 26enne di Pisa, al primo caporal maggiore Sebastiano Ville, 27enne di Lentini (Siracusa) e al caporal maggiore Marco Pedone, 23enne di Gagliano del Capo (Lecce).

 

Per bocca del portavoce Qari Muhammad Yousaf, gli insorti hanno riferito che nell'attacco "dieci veicoli del convoglio sono stati distrutti con la morte di tutti i soldati che si trovavano a bordo". Nella stessa rivendicazione, in cui non si cita la nazionalità delle vittime, i taleani hanno indicato che nella zona sono avvenuti l'8 sera e nel pomeriggio di sabato altri due attacchi contro convogli della Nato. Il previsto arrivo delle salme in Italia è lunedì, mentre i funerali solenni potrebbero svolgersi martedì, ma su questo non ci sono ancora notizie ufficiali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -