Agca torna in libertà, e scoppia la polemica

Agca torna in libertà, e scoppia la polemica

Agca torna in libertà, e scoppia la polemica

ROMA - Dopo 28 anni di carcere, il 18 gennaio 2010 Mehmet Ali Agca, l'attentatore di Giovanni Paolo II, tornerà in libertà. Ma non intende vivere in Turchia, ma tornare a Roma. Il rilascio avverrà per termine della pena: ma non riguarderà l'attentato al Papa, per cui nel 2000 ricevette la grazia d'allora Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, e fu estradato in Turchia, ma quella sull'omicidio del giornalista Abdi Ipekci, direttore del quotidiano Milliyet.

 

Questo accadde due anni prima degli spari a Piazza San Pietro. Una tv americana sarebbe disposta a versare due milioni di dollari ad Agca in cambio di un'intervista esclusiva. La questione sta suscitando non poche polemiche nel mondo politico. Il primo a prendere posizione è il capogruppo del Pdl al Senato, che parla di "degenerazione del sistema dell'informazione a livello mondiale". "È una vergogna arricchire i criminali", ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -