Aggressione a Berlusconi, la solidarietà della Cei e del Vaticano

Aggressione a Berlusconi, la solidarietà della Cei e del Vaticano

ROMA - La presidenza della Conferenza episcopale italiana ha condannato l'aggressione subita domenica sera a Milano dal premier Silvio Berlusconi, spiegando che "costituisce un episodio di singolare ed esecrabile gravità". "Mentre esprimiamo sincera vicinanza al presidente Berlusconi auspichiamo per il nostro Paese un clima culturale più sereno e rispettoso al fine di realizzare nella coesione sociale e nella responsabilità politica il bene di tutti e di ciascuno", ha concluso.

 

"E' un fatto molto grave e preoccupante, che manifesta il rischio reale che dalla violenza delle parole si passi alla violenza nei fatti", ha affermato il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi. "Ogni violenza - ha aggiunto - va fermamente condannata senza incertezze da tutte le parti politiche e dalle diverse componenti della società. Al presidente Berlusconi, così irresponsabilmente colpito, va la nostra doverosa solidarietà".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -