Aggressione Berlusconi, interrogato Tartaglia

Aggressione Berlusconi, interrogato Tartaglia

Aggressione Berlusconi, interrogato Tartaglia

MILANO - E' durato circa due ore l'interrogatorio nel carcere di San Vittore di Massimo Tartaglia, il 42enne che domenica scorsa ha aggredito in piazza Duomo il premier Silvio Berlusconi. Al termine il gip Cristina Di Censo si e' riservata di decidere sulla convalida dell'arresto di Tartaglia, il quale ha confermato le sue responsabilità, spiegando che gli oggetti trovati in suo possesso potevano tornare utile per difendersi da eventuali aggressioni.

 

Intanto dalle perquisizioni degli inquirenti nella casa del perito informatico, sarebbe emerso che l'uomo era molto informato sulla politica e in particolare su Berlusconi, argomenti su cui aveva raccolto un gran numero di giornali e riviste. Gli avvocati Daniela Insalaco e Gian Marco Rubino, difensori del 42enne, hanno chiesto per lui il ricovero in un ospedale psichiatrico, in attesa che entri in una comunità terapeutica. Tartaglia, accusato di lesioni pluriaggravate, già lunedì è stato trasferito nel centro di osservazione neuropsichiatrico di San Vittore, dove ha trascorso la seconda notte in una cella singola, sorvegliato a vista.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -