Agricoltura, dopo la protesta arriva l'accordo: "Il fondo sale a 330 milioni"

Agricoltura, dopo la protesta arriva l'accordo: "Il fondo sale a 330 milioni"

Agricoltura, dopo la protesta arriva l'accordo: "Il fondo sale a 330 milioni"

Dopo la protesta di mercoledì, arriva una prima soluzione ai problemi sollevati dal mondo dell'agricoltura. Ad annunciarlo è il deputato della Lega Nord, Gianluca Pini. "Abbiamo trovato un accordo di massima in commissione agricoltura sul fondo di solidarietà nazionale per gli incentivi assicurativ". Dovrebbe essere accolto un emendamento della Lega "che innalza a 330 milioni di euro per il 2009 - contro i 198 iniziali - e 230 sia per il 2010 che per il 2011 il fondo per l'agricoltura".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I 330 milioni servono oltre che per il totale delle polizze del 2009, a coprire le esposizioni del 2008 dovute al dimezzamento operato dalla finanziaria 2007 - spiega Pini - mentre per il 2010 e 2011 i 230 milioni previsti sono sufficienti a coprire oltre il 60 % dei premi assicurativi, così come richiesto dagli agricoltori. Aspettiamo il parere del ministro Tremonti - conclude il deputato romagnolo - ma mi pare che la soluzione al problema sul 2009 sia addirittura più soddisfacente rispetto alle richieste iniziali degli agricoltori"

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di Michele Drudi
    Michele Drudi

    19 marzo: un po' presto per prendersi i meriti di una questione che la commissione agricoltura della Camera approva solo il 6 aprile... forse anche perchè non c'era il parere della commissione Bilancio! Parliamo di un parere favorevole espresso all'unanimità dalla Commissione agricoltura per un esame in sede legislativa della proposta di legge che stanzia 110 milioni di euro per il 2009 a favore del Fondo di Solidarieta' Nazionale. Se proprio vogliamo dire la verità, e non fare solo propaganda giocando allo scaricabarile, agli errori del Governo Prodi si sono sommati quelli del Governo Berlusconi, e della Lega. Come mai, infatti, il Fondo non era stato già ricostituito in Finanziaria, dopo essere stato azzerato dalla manovra estiva? E perchè tutto quel traffico con il decreto quote latte, perdendosi inevitabilmente in un labirinto di questioni formali? Solo grazie al lavoro e alla collaborazione di TUTTI (E NON SOLO DELLA lega) - come ha elegantemente ricordato il ministro ZAIA (DELLA lega) si è risolta almeno provvisoriamente la situazione. Che classe, il signor Ministro: un esempio poco seguito proprio dai suoi compagni di partito.

  • Avatar anonimo di Gianluca
    Gianluca

    @Martin Ma di cosa stai parlando? Nella scorsa legislatura il governo prodi aveva tagliato il fondo di solidarietà per il 2008 da 220 a 130 milioni e azzerato quello per il 2009 e 2010 Oggi NOI, LEGA, abbiamo finanziato questo fondo di solidarietà con 330 milioni per il 2009, 230 per il 2010 e 230 per il 2011 Ma di cosa parli?

  • Avatar anonimo di Martin
    Martin

    Avevamo un Giulio divo (che ancora comanda) e oggi abbiamo un'altro Giulio tanto per non farci mancare le spine nel fianco. Questi governi dx per l'agricoltura non fanno un c.... perchè non gliene frega un c....! Vedi Alemanno ex ministro dell'agricoltura, tutto un programma.Mediaset ha guadagnato anche quest'anno e c'è dividendo, siete contenti voi? Bene, va tutto bene, siate positivi. Silvione è paragonabile all'inventore della supposta, l'ha messa nel........a tutti! Achtung!

  • Avatar anonimo di Romagnacapitale
    Romagnacapitale

    bè può anche darsi ma in quel caso c'è un contratto con Romagnaoggi sotto per fare lecita pubblicità su un sito; Nel caso della Triplice non mi sconvolgerebbe un assegnino in nero per condizionare qualche giornalista a scrivere quello che vogliono loro

  • Avatar anonimo di Gianluca
    Gianluca

    @Sam visto il titolo mi pare che romagnaoggi rimanga comunque libero di scrivere ciò che vuole, contrariamente a certi giornali locali che hanno come collaboratori dei candidati a sindaco. E si vede...

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    @Romagnacapitale mi sa che l'assegnino qua lo stacchi Pini, visto il banner della lega che troneggia sul sito da tempi immemori...

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    Mi pare che questo accostamento confermi quanto strumentale fosse la manifestazione di ieri. è chiaro che sbloccare 300 milioni non è un gioco da ragazzi, ogni persona di buonsenso lo capisce credo

  • Avatar anonimo di Gianluca
    Gianluca

    Esatto Romagnacapitale.. I trattori in piazza ci hanno solo creato problemi, i tecnici del ministero nel vedersi il giorno prima del voto in commissione gli agricoltori in piazza a dire che non ci sono i soldi solo perché certi sindacati li strumentalizzano si sono incazzati, giustamente, dato che da mesi lavorano per trovare la copertura e credetemi che non è semplice convincere tremonti a sganciare 790 milioni di euro...

  • Avatar anonimo di Romagnacapitale
    Romagnacapitale

    Questi titoli sono assolutamente un cumulo di inesattezze che spostano in modo surrettizio l'attenzione del lettore su elementi che non incidono nel contesto, o (PIU' CHIARAMENTE) non sono stati 20 trattori che hanno occupato delle zone storiche ad aver sbloccato questi fondi ed è pericoloso alimentare l'idea che sia una azione violenta piuttosto che la concertazione ad ottenere risultati; si vede che questa volta ai giornalisti è stato sganciato un assegnino da parte dei sindacati, non mi sorprenderebbe come cosa

  • Avatar anonimo di Brenno
    Brenno

    francamente non capisco il senso del titolo di questo articolo......quei finanziamenti erano stati decisi molto tempo prima che gli agricoltori manifestassero in piazza. non sono una conseguenza dello sciopero pini aveva detto entro marzo e così è stato...basterebbe un po di calma ogni tanto senza farsi strumentalizzare dai sindacati che puntano solo a mettere in difficoltà la lega ed il governo per motivi politici.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -