AGRICOLTURA - L'agroalimentare 'litiga' con la tecnologia

AGRICOLTURA - L'agroalimentare 'litiga' con la tecnologia

Agroalimentare e tecnologia, un amore che fatica a sbocciare. Nonostante in Emilia-Romagna solo 8 imprese agroalimentari su 100 non utilizzano internet (e il 52% di queste ha a disposizione una connessione a banda larga), solamente il 3% vende prodotti o servizi on line. Inoltre il 73% non possiede una rete aziendale e solo un’impresa su cinque usa software per pianificare le proprie risorse. Una contraddizione che rischia di pregiudicare la competitività del comparto.


E’ la fotografia di un ritardo - scattata dal Piano telematico regionale - che rischia produrre un ritardo abbastanza pesante rispetto agli altri settori produttivi. Per questo la Regione ha deciso di partire dall’agroalimentare per promuovere la diffusione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Ict) tra le piccole e medie imprese lungo la via Emilia.


Il progetto si chiama Opta - acronimo di Opportunity by tecnology adoption - e nella sua fase pilota si rivolge al comparto dell’agroindustria. In agenda, per tutta la prima parte di quest’anno, sono in programma incontri su tutto il territorio regionale, dove fornitori di tecnologie, associazioni di categoria, esperti di innovazione applicata all’impresa approfondiranno le esigenze delle aziende, gli eventuali ostacoli all’utilizzo delle Ict, le soluzioni possibili e, soprattutto, prepareranno le imprese ad accedere ai fondi pubblici.


Dopo Modena, Parma e Forlì sarà la sede della Camera di commercio di Reggio Emilia ad ospitare il prossimo appuntamento, martedì 8 aprile. Si proseguirà martedì 29 a Ravenna, quindi il 20 maggio a Piacenza e il 5 giugno a Bologna, quando i primi risultati del progetto Opta - che ci si propone di estendere ad altri settori produttivi - saranno presentati nell’ambito di Research to Business 2008, l’evento che mette a confronto, nel padiglione 35 del Fiera District, i protagonisti italiani e internazionali della ricerca e dell’innovazione applicata all’impresa.


Il progetto Opta, coordinato dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con Aster, vede il supporto dei Centri per l’innovazione della Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna e il coinvolgimento delle associazioni imprenditoriali regionali e di Unioncamere Emilia-Romagna. Una stretta sinergia con le organizzazioni delle imprese pensata per fornire quelle "buone idee" necessarie per accedere - preparati - ai finanziamenti. Dialogo, confronto e scambio di buone pratiche saranno favoriti anche dalla strutturazione degli eventi, basati su gruppi di lavoro ristretti per risultare più concreti ed efficaci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Programmi e moduli di iscrizione agli incontri sono disponibili sul sito web dedicato al progetto Opta, https://community.aster.it/opta. Per informazioni: Aster - Scienza, Tecnologia, Impresa. Area della Ricerca di Bologna, via Gobetti 101, 40129 Bologna, tel. 051-6398099, fax 051-6398131, e-mail Opta@aster.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -