Agricoltura: una modenese nel direttivo nazionale delle imprenditrici di Coldiretti

Agricoltura: una modenese nel direttivo nazionale delle imprenditrici di Coldiretti

MODENA - Lorella Ansaloni, imprenditrice agricola di Medolla (Modena), è entrata nel direttivo nazionale delle imprenditrici agricole di Coldiretti. Ansaloni, che in dicembre era stata confermata alla guida delle donne Coldiretti dell'Emilia Romagna, è stata chiamata all'importante carica nazionale nell'ambito dell'assemblea di imprenditrici che ha eletto alla guida del Coordinamento di Donne Impresa Coldiretti nazionale, la piemontese Adriana Bucco.

 

Dopo una lunga attività nel settore bancario, Lorella Ansaloni nel 2000 ha affiancato il marito nella gestione dell'impresa florovivaistica e frutticola, con 15 ettari di frutteto, 2 ettari di vigneto, 2 ettari di vivaio a pieno campo e un garden con 4.000 metri quadrati di superficie, di cui 2.500 coperti. Nell'azienda Lorella Ansaloni è responsabile della gestione del Garden.

 

L'agricoltura - sottolinea Coldiretti - è uno dei settori economici con la maggiore presenza di donne al vertice delle imprese: il 21% sono a guida femminile. Una percentuale che si riscontra anche nell'agricoltura dell'Emilia Romagna dove le imprese in rosa sono circa 17.500 (21,8%) su 80 mila totali.

 

La progressiva femminilizzazione dell'agricoltura italiana - sostiene la Coldiretti - è certamente anche il risultato della forte innovazione che ha caratterizzato il settore con l'ampliamento delle attività ad esso connesse come la trasformazione dei prodotti, il benessere, le fattorie didattiche, gli agriturismi e i servizi alle persone come gli agriasilo e la pet-therapy dove le donne hanno un ruolo significativo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La capacità di coniugare la sfida con il mercato, il rispetto dell'ambiente e la qualità della vita a contatto con la natura sembra essere proprio - sottolinea la Coldiretti - una delle principali ragioni del crescente interesse dell'universo femminile nei confronti della moderna agricoltura

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -