Agroalimentare, nasce Unci-Coldiretti: Mauro Tonello eletto Presidente

Agroalimentare, nasce Unci-Coldiretti: Mauro Tonello eletto Presidente

Nasce Unci-Coldiretti, Associazione Nazionale delle Cooperative Agricole e di Trasformazione Agroindustriale aderenti all'Unci (Unione nazionale cooperative italiane), con l'obiettivo di realizzare la più grande centrale cooperativa agroalimentare a livello nazionale. Alla guida della nuova associazione è stato eletto all'unanimità Mauro Tonello, presidente di Coldiretti Emilia Romagna e vicepresidente nazionale della stessa organizzazione.

 

Unci-Coldiretti rappresenta la cooperazione che fa crescere le imprese e abbraccia appieno l'idea di dar vita ad "una filiera agricola tutta italiana firmata dagli stessi agricoltori, che renda visibile e riconoscibile l' "italianità" nei confronti del consumatore e distingua l'intero prodotto agricolo "autenticamente" Made in Italy, basandosi sulla trasparenza della filiera, sull'identificazione dell'origine in etichetta e sul legame del prodotto con il territorio di riferimento".

 

"Tra gli scopi dell'Unci-Coldiretti - ha detto Tonello nella sua relazione - promuovere il consolidamento e lo sviluppo della cooperazione agricola e della trasformazione agroindustriale in tutte le sue forme avvalendosi anche delle strutture territoriali dell'Unci e della Coldiretti. Con la costruzione di una filiera tutta italiana si sarà in grado di tutelare il consumatore, basandosi sulla trasparenza della filiera, sull'indicazione dell'origine in etichetta, sulla diversificazione dei prodotti e sul legame del prodotto con il territorio di riferimento. Sono, questi, gli elementi chiave per arginare lo strapotere della grande distribuzione e il meccanismo delle vendite sotto costo che provoca effetti devastanti sul tessuto imprenditoriale e sul potere di acquisto dei consumatori".

"In questo quadro - ha detto il Presidente Unci on. Luciano D'Ulizia - le cooperative agricole rappresentano i soggetti fondamentali per la costruzione della filiera agricola tutta italiana, con particolare riguardo all'aggregazione dell'offerta, alla trasformazione del prodotto italiano ed alla valorizzazione delle imprese agricole. Lo stesso concetto di socio-coimprenditore si sposa perfettamente con quello di coltivatore diretto perché entrambi finalizzati ad una attività socialmente rilevante per riconquistare valore per la produzione. Il coltivatore non solo produce ma commercializza e matura una coscienza imprenditoriale. Una collaborazione importante, quella realizzata tra l'Unci e la Coldiretti, basata sulla condivisione di obiettivi per una vera ed autentica cooperazione agroalimentare".

 

Mauro Tonello, nato a Codigoro (Ferrara) il 9 aprile 1960, imprenditore agricolo conduce a Codigoro un'azienda agricola di 150 ettari, coltivata con produzioni estensive a indirizzo orticolo e cerealicolo. Come imprenditore agricolo, è sin da giovane impegnato negli organismi di rappresentanza della categoria. Nel 1992 viene eletto alla presidenza di Coldiretti Ferrara, nel 1999 diviene presidente di Coldiretti Emilia Romagna, la maggiore organizzazione agricola regionale con 45 mila aziende associate. Due anni dopo entra in consiglio e in giunta nazionale di Coldiretti dove è ora vicepresidente.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -