Al via laboratorio di scritture creativa interculturale

Al via laboratorio di scritture creativa interculturale

E' giunto alla sua terza edizione il laboratorio di scrittura creativa interculturale, primo esperimento in Italia di coinvolgimento di migranti e italiani in ambito accademico, che quest'anno presenta importanti novità.

Innanzitutto la presenza dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna che, in collaborazione con il Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna e l'Associazione interculturale Eks&Tra, organizzerà il Laboratorio che vuole essere uno strumento per favorire lo scambio e l'apertura verso l'altro, ed anche un luogo di ricerca e di sperimentazione della cittadinanza attiva attraverso la scrittura.

 

Altra novità è il punto di partenza per la riflessione e l'elaborazione creativa, che sarà il Preambolo dello Statuto regionale, proposto ai partecipanti per sollecitare nuove forme di espressione e di partecipazione in un percorso di conoscenza attraverso la scrittura. In altre parole sono i concetti di uguaglianza, pari dignità delle persone, rispetto delle diverse culture, etnie e religioni, il godimento dei diritti sociali dei migranti, previsti nell'articolo 2, che orienteranno la riflessione creativa sui  cittadini, italiani e stranieri, come titolari di diritti. Il linguaggio e la scrittura come ponte fra culture e mondi diversi, e come possibile risposta alle nuove domande di partecipazione nell'Italia delle migrazioni.

Queste novità si situano all'interno di un rapporto più stretto tra Assemblea Legislativa e Dipartimento di Italianistica suggellato dalla firma di una convenzione triennale che prevederà nel 2010 anche la organizzazione di un convegno internazionale sulla scrittura della migrazione.

 

Aperto a cittadini, italiani e migranti, con la passione per la scrittura, il Laboratorio di scrittura creativa interculturale inizierà l'11-12 dicembre 2009 e si svilupperà per un totale di quattro moduli di carattere teorico-pratico. Gli incontri si svolgeranno il venerdì pomeriggio  e il sabato mattina (15-16 gennaio, 29-30 gennaio, 12-13 febbraio) presso l'Aula Forti del Dipartimento di Italianisticadell'Università di Bologna, con sede in via Zamboni 32 a Bologna.

E' indispensabile però iscriversi entro il 30 novembre 2009.

Alla pagina https://www.eksetra.net/laboratorio/iscrizioneonline.php è disponibile la domanda di partecipazione, da compilare e inviare on line. La partecipazione al laboratorio è gratuita e sono previsti al massimo 40 partecipanti.

Come per le passate edizioni, che hanno visto il coinvolgimento di un'ottantina di persone di varie culture, (Marocco, Albania, Nigeria, Argentina, Lettonia, India, Polonia e poi italiani di ritorno dalle Americhe), il Laboratorio sarà realizzato sotto la direzione scientifica delProf. Fulvio Pezzarossa, docente di Sociologia della letteratura presso il Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna, con il coinvolgimento di tutor migranti e italiani.

Dopo il successo del libro del laboratorio dello scorso anno, dal titolo Scarpe Sciolte (ed. Eks&tra fuori commercio) che ha raccolto i racconti meritevoli di pubblicazione, anche quest'anno è prevista la realizzazione di una pubblicazione cartacea. I racconti verranno inoltre pubblicati on line sul sito Studenti&Cittadini  (https://assemblealegislativa.regione.emilia-romagna.it/studenticittadini)  nella sezione Aree tematiche - Diritti e partecipazione, sul sito del Dipartimento e sul sito dell'Associazione Eks&Tra (www.eksetra.net).

Per informazioni, contattare: Emiliana Bertolini (ebertolini@regione.emilia-romagna.it, tel. 051/527.5352) Associazione Eks&Tra(eksetra@libero.it, cell. 333/6723848 www.eksetra.net).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -