Alcol e fumo tra i giovanissimi: aumenta la probabilità di tumore

Alcol e fumo tra i giovanissimi: aumenta la probabilità di tumore

Alcol e fumo tra i giovanissimi: aumenta la probabilità di tumore

Il 12% dei minorenni italiani fuma e l'età in cui si comincia è 16 anni. Ma per chi inizia a bere alcolici ed a fumare a questa età le probabilità di sviluppare tumori aumento di molto. Addirittura il consumo di alcol tra i giovanissimi parte a 12 anni. L'allarme viene lanciato in concomitanza con il progetto "Giovani in salute" del Comune di Milano, in collaborazione con la Fondazione Veronesi, la Lega italiana lotta ai tumori (LILT) e la Società italiana di alcologia (SIA).

 

Dal 10 maggio partiranno una serie di incontri che coinvolgeranno 100 ragazzi milanesi fra i 14 e 24 anni. "Il primo problema da affrontare è il fumo - sottolinea Umberto Veronesi - Chi inizia a fumare a 15 o 16 anni e non smette, ha un altissimo rischio di sviluppare un tumore del polmone molto precocemente, a 40/45 anni, nel pieno della sua vita: una tragedia, senza neppure pensare al rischio di altri tumori e i danni cardiovascolari. I ragazzi non pensano a un possibile futuro di malattia e dolore, si sentono forti e immortali, ma noi adulti non possiamo rimanere inerti di fronte a un dramma annunciato"

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -