Alcol e giovani, la prima sbronza arriva a 12 anni

Alcol e giovani, la prima sbronza arriva a 12 anni

Alcol e giovani, la prima sbronza arriva a 12 anni

ROMA - Si abbassa l'età media in Italia della prima sbronza: 12,2 anni. E' quanto emerge dai dati diffusi dal Ministero della Salute nella Relazione al Parlamento sugli interventi realizzati da Ministero e Regioni in materia di alcol e problemi alcol correlati per il 2007 e il 2008. Rispetto all'Europa, i giovani italiani cominciano a bere prima. Nel 2008 il 17,6% dei giovani di 11-15 anni (fascia d'età in cui è vietata la somministrazione) ha consumato bevande alcoliche.

 

Ma il fenomeno del binge drinking, ovvero abbuffate d'alcol fino all'ubriacatura, è particolarmente diffuso soprattutto tra i maschi di 18-24 anni (22,1%) e di 25-44 (16,9% ). La percentuale è del 34% contro il 28% della media europea. Ma è in crescita anche il dato relativo alle donne consumatrici. Nella fascia di coloro che consumano alcol il 26% lo fa quotidianamente, ovvero il doppio della media europea. Il 14%, invece, lo fa da 4 a 5 volte a settimana: si tratta del valore più alto nel Vecchio Continente.

 

Nel 2008 ben il 31,7% dei maschi ed il 21,3% delle femmine di età compresa fra gli 11 e i 24 anni ha consumato un drink alcolico fuori pasto. Nella stessa fascia di età, il 13,2% dei maschi e il 4,4% delle femmine ha praticato il binge drinking nel corso dell'anno. Il consumo delle bevande alcoliche si riflette anche sul numero di morti sulle strade: nel 2007 sono state 432 le vittime tra i 25 ed i 29 anni, mentre i feriti 29.672 tra i 30 ed i 34 anni.  Lo stato d'ebbrezza alcolica ha rappresentato nel 2007 il 2,09 % del totale di tutte le cause degli incidenti rilevati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -