Alemanno si ferma sulla misura anti 'rovistaggio'

Alemanno si ferma sulla misura anti 'rovistaggio'

Alemanno si ferma sulla misura anti 'rovistaggio'

Dopo le critiche della Comunità di Sant' Egidio, il Sindaco di Roma Gianni Alemanno si ferma sul provvedimento anti-degrado per impedire che si possa cercare tra i rifiuti dei cassonetti. La misura è ancora da verificare, ha spiegato Alemanno, che promette un confronto con le organizzazioni dei volontari per verificare che questo provvedimento non abbia conseguenze sociali negative.

 

Si tratterebbe solo di garantire l'igiene pubblica. Delle misure precauzionali contro il fenomeno del rovistaggio si era parlato durante il consiglio straordinario sulla sicurezza, del 7 luglio scorso, quando il Pdl aveva presentato un ordine del giorno in cui si leggeva che in molti "frugano nei cassonetti", compromettendo "lo stato igienico-sanitario di diverse strade che rimangono puntualmente, dopo il passaggio dei rovistatori, colme di spazzatura".

 

L'odg impegnava il Sindaco ad emettere "apposita ordinanza comunale al fine di vietare in maniera tassativa il rovistaggio e recupero di rifiuti già collocati all'interno dei cassonetti, incaricando il Corpo della Polizia Municipale e le Forze dell'Ordine al rispetto del succitato provvedimento".

 

 

"Capisco la giusta preoccupazione per la tutela della salute e dell'igiene delle persone - ha dichiarato don Luigi Ciotti all'Ansa - ma chi rovista nei cassonetti per mangiare deve avere opportunità per vivere".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Cinzia
    Cinzia

    Auguro ad Alemanno e ai suoi figli di avere un giorno tanto bisogno di andare a rovistare dentro la spazzatura per sopravvivere e di essere multato per aver disubbidito alla legge che lo vietava. Gli auguro di morire di fame , ma con dignità!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -