Alla Fiera di Forlì le "Radici" della civiltà

Alla Fiera di Forlì le "Radici" della civiltà

Alla Fiera di Forlì le "Radici" della civiltà

FORLI' - Alla Fiera si arriva alle "Radici" della civiltà. I padiglioni di via Punta di Ferro ospiteranno, per la prima volta, dal 12 al 14 dicembre, "Radici. Civiltà della caccia, della pesca e della raccolta". "Abbiamo voluto questa manifestazione - spiega il presidente della Fiera di Forlì, Giorgio Lombardi - perché a sud del Po ci sono tantissimi appassionati di caccia, pesca e raccolta e nessuna iniziativa di questo tipo, rivolta anche al dialogo con i non conoscitori".

 

La fiera ha il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Forlì-Cesena, del Comune di Forlì ed è stata organizzata con il contributo della Fondazione Carisp Forlì e del  Comune. Il comitato organizzatore è composto da 28 associazioni che hanno lavorato per oltre 6 mesi.

 

L'inaugurazione della manifestazione si terrà venerdì 12 dicembre, alle ore 10, alla presenza dell'On. Gianluca Pini, delegato dal ministro alle Politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia, del Sindaco di Forlì, Nadia Masini, di Giorgio Lombardi, presidente Fiera di Forlì, di Marioluigi Bruschini, assessore regionale alla sicurezza territoriale e alla difesa del suolo e della costa, Palmiro Ucchielli, presidente della Provincia di Pesaro-Urbino ed il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi.

 

"Non sarà solo un'esposizione - sottolinea il presidente della Provicia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi - si tratta di un evento importante per le decine di migliaia di appassionati sul nostro territorio".

 

Il calendario degli eventi è costantemente aggiornato sul sito www.radicipr.com. Tra gli eventi più interessanti, il convegno inaugurale sui piani venatori dall'Emilia alle Marche, quello sulla vigilanza ittica  e quello sul delicato tema dell'uso del piombo nei pallini da caccia. Il 14 dicembre si terrà, organizzata dal Gruppo cinofilo forlivese, l'Esposizione canina regionale di Natale ed una dimostrazione con cani addestrati della Polizia di Stato. Anche le scuole verranno coinvolte con proposte culturali, come la storia della polvere da sparo o le lezioni sui cani da caccia e da tartufo.

 

Chiaramente la gastronomia ha una parte fondamentale in questa fiera: oltre agli stand, è aperta a pranzo l'osteria "Amarcord, l'Ustarì di Radici", per gustare specialità difficilmente reperibili in altri ristoranti.

 

"Questo evento - conclude Mauro Ferri, project manager Radici - novità assoluta nella piazza fieristica forlivese, si propone anche come mezzo di comunicazione per dialogare con i non appassionati".  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -