Alla 'Pazza' Inter bastano 4 minuti: Cesena dal paradiso all'inferno

Alla 'Pazza' Inter bastano 4 minuti: Cesena dal paradiso all'inferno

Alla 'Pazza' Inter bastano 4 minuti: Cesena dal paradiso all'inferno

CESENA - Si è concluso 1-2 per l'Inter l'anticipo della 35esima giornata di serie A. Doccia gelata per il Cesena, che al 91' era in vantaggio per 1-0 grazie al gol di Budan. L'ingresso di Pazzini, che già con la Sampdoria aveva castigato negli ultimi minuti il Cesena, è stato di nuovo fatale ai bianconeri. L'ex blucerchiato ha infatti siglato la doppietta al 91' e al 94' che è valsa all'Inter la vittoria al ‘Manuzzi'. Gelato il pubblico di fede romagnola. Il Milan rinvia la festa scudetto

 

> LE FOTO DELLA PARTITA 1
> LE FOTO DELLA PARTITA 2

 

PRIMO TEMPO

Due momenti importanti prima dell'inizio del match: è stato premiato il calciatore dell'Inter ed ex bianconero, Yuto Nagatomo, poi è toccato all'Irst di Meldola, presente in mezzo al campo con il suo striscione e le brochure informative sull'Istituto Scientifico Romagnolo per la Cura e la Ricerca sui Tumori. Spettatori totali 22.139, per un incasso di quasi 450mila euro.

 

Nel Cesena subito una defezione rispetto alle formazioni annunciate. Santon fuori per un problema muscolare, in campo Ceccarelli che risulterà tra i migliori in campo. Budan titolare al posto di Bogdani, alle sue spalle Jimenez e Giaccherini. Nell'Inter confermata la formazione della vigilia: tridente formato da Eto'o, Milito e Pandev. Il Cesena parte subito forte, e nei primi 15 minuti è la squadra di casa che domina i nerazzurri. Prima Budan e poi Giaccherini vanno vicini al gol, ma se nel primo caso la mira è risultata sbagliata di poco, nella seconda occasione la ‘Pulce di Talla' si è allungato troppo il pallone permettendo a Castellazzi di uscire a valanga. Succede poco nel resto del primo tempo, con Antonioli inoperoso se non per bloccare alcuni tiri dalla distanza dei nerazzurri.

 

SECONDO TEMPO

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, ma il Cesena questa volta vede premiati i suoi sforzi. Le ali funzionano alla grande, e sia Giaccherini che Ceccarelli mettono in seria difficoltà Nagatomo e Maicon. Proprio da un cross di Ceccarelli arriva il gol dei bianconeri: Ranocchia e Lucio sbagliano l'intervento, botta di destro di Budan (forse in leggero offside) e palla in fondo al sacco. Un gol che per i bianconeri potrebbe dire salvezza. Il Cesena insiste, cercando di tenere i nerazzurri alla distanza, che comunque iniziano a guadagnare terreno. Leonardo azzecca la mossa a metà secondo tempo, inserendo Pazzini per un invisibile Pandev. Cambierà la storia della partita. Dalla sua Ficcadenti cerca di correre ai ripari, ma forse arretra il baricentro troppo presto inserendo Benalouane (per un buon Giaccherini) che si posiziona al centro della difesa.

 

L'Inter insiste e per ben 2 volte sfiora il pareggio con Pazzini, che in due azioni fotocopia spedisce a lato. In entrambe le situazioni i centrali bianconeri latitano. Sono chiari segnali che qualcosa non va nel reparto difensivo bianconero, e dopo una grande azione di Malonga (entrato al posto di un applauditissimo Budan) che sfiora il raddoppio, si arriva al 90'. Il quarto uomo indica 5 minuti di recupero. Cinque minuti che separano il Cesena da una vittoria che vorrebbe probabilmente dire salvezza. Ma così non è. La bestia nera Pazzini insacca due volte, con Benalouane e Von Bergen fermi a guardare: prima al 91' su cross di Eto'o, poi al 94' su assist di Maicon. Esplode la curva nerazzurra, ammutolita quella bianconera. L'arbitro fischia la fine, il Manuzzi applaude comunque gli undici eroi bianconeri., autori di una prestazione perfetta per 91 minuti. Ma quei cinque minuti di sonno potrebbero costare l'intera stagione alla truppa di mister Ficcadenti

  

Mattia Mazzocoli


CLICCA QUI PER VEDERE LA CRONACA DELLA PARTITA

 

 

IL TABELLINO

 

CESENA-INTER 1-2 (primo tempo 0-0)

 

MARCATORI: 11' BUdan (C) 46' e 50' st Pazzini (I)

 

CESENA (4-3-2-1): Antonioli; Ceccarelli (39' st Piangerelli), Von Bergen, Pellegrino, Lauro; Sammarco, Caserta, Parolo; Giaccherini (28' st Benalouane), Jimenez; Budan (32' st Malonga). (Calderoni, Gorobsov, Appiah, Bogdani). All. Ficcadenti.

 

INTER (4-4-2): Castellazzi; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Thiago Motta (19' st Mariga), Pandev (14' st Pazzini), Milito, Eto'o. (Orlandoni, Kharja, Obi, Materazzi, Chivu). All. Leonardo.

 

ARBITRO: Valeri di Roma.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NOTE: Ammoniti: Budan (C), Ceccarelli (C), Mariga (I), Caserta (C), Lucio (I).


Alla 'Pazza' Inter bastano 4 minuti: Cesena dal paradiso all'inferno

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -