Allattamento al seno, Gianni Letta: ''Vedete come reggo?''

Allattamento al seno, Gianni Letta: ''Vedete come reggo?''

Allattamento al seno, Gianni Letta: ''Vedete come reggo?''

Al via la campagna di promozione del Ministero della salute "Il latte della mamma non si scorda mai" per "promuovere" il più naturale dei gesti di una mamma. Secondo i dati dell'Istat, mediamente quattro mamme su dieci non ha l'abitudine di allattare i propri figlioletti alcune settimane dopo il parto. Un'usanza più diffusa al Nord e al centro, con il 69%, mentre al Sud e sulle Isole non si va oltre il 63 e 53,5%. Il tutto a causa di pregiudizi e scarsa cultura, ma anche di un'organizzazione sanitaria che spesso scoraggia l'allattamento al seno.

 

"Sono la prova vivente che fa bene reggo bene all'onta degli anni", ha scherzato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, nel presentare a Palazzo Chigi la campagna. "Non ho più 25 anni, eppure quando la sera tardi esco da questo palazzo e mi guardo indietro penso: quante cose ho fatto, eppure non mi sento stanco. Finché reggo...", ha chiosato.

 

"Per questo - ha concluso - raccomando a tutti l'allattamento al seno, che a me sicuramente ha fatto bene, insieme con l'essere nato in una famiglia numerosa". Per il sottosegretario Eugenia Roccella l'allattamento "contribuisce a mantenere il legame straordinario e strettissimo tra mamma e bambino stabilito durante la gravidanza". Nella società moderna questo gesto spontaneo si sta perdendo: "ricorrere al biberon può apparire più facile e comodo, ma in realtà non è così".

 

Allattare al seno, ha ricordato Roccella, conviene anche in termini di tempo e denaro, permettendo alla mamma di "non dover sempre trafficare con tettarelle e sterilizzatori, ed entrare in rapida sintonia con le richieste del bimbo". Il sottosegretario alla salute ha poi ricordato come "si puo' tranquillamente allattare al seno per un anno dopo il parto e anche dopo".

 

La campagna itinerante, con l'allestimento di mini-villaggi con un camper personalizzato, momenti di formazione, pannelli illustrativi, distribuzione di materiale informativo, consulenze di operatori e specialisti ma anche intrattenimento per i bimbi, laboratori, musiche e canzoni, farà tappa a Napoli il 9 maggio, a Caserta il 10, a Messina il 12, a Palermo il 15 e 16 maggio.

 

Ci sarà un'appendice a Milano dove sarà allestita l'installazione dell'architetto Mari Bellini, che prevede anche la presenza di modelle che allattano al seno, insieme all'esposizione di una madonna del latte e di un filato. "Un'installazione che era stata bloccata all'Accademia di Brera dalla Sovrintendenza probabilmente, come ha spiegato Roccella, "per motivi di decoro e opportunità". "Una motivazione - ha aggiunto - che non condividiamo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -