Alluvione e nevicate di inizio febbraio: il Consiglio dei Ministri stanzia circa 14 milioni

Nei prossimi giorni il prefetto Gabrielli predisporrà l’ordinanza d’intesa con la Regione e nominerà il commissario che procederà a redigere il piano degli interventi per poi programmare i fondi sulla base di una ricognizione analitica dei danni.

Il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato d’emergenza in conseguenza delle avversità atmosferiche di eccezionale intensità che hanno colpito il territorio della Regione Emilia-Romagna nei giorni dal 4 al 7 febbraio scorso. “Un risultato importante, ottenuto in tempi rapidi nonostante il lungo iter previsto dalla legge – dichiara con soddisfazione l’assessore regionale alla Difesa del Suolo Paola Gazzolo – In Emilia-Romagna arriveranno circa 14 milioni di euro da utilizzare per gli interventi urgenti”.

Le risorse a disposizione, che si sommano ai 5 milioni di euro già stanziati dalla Regione, verranno destinate agli interventi di emergenza che si sono resi necessari per il ripristino delle condizioni di sicurezza, in particolare nelle zone costiere colpite dai forti venti e dalle mareggiate.
Nei prossimi giorni il prefetto Gabrielli predisporrà l’ordinanza d’intesa con la Regione e nominerà il commissario che procederà a redigere il piano degli interventi per poi programmare i fondi sulla base di una ricognizione analitica dei danni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -