Alzheimer, la fede religiosa rallenta il morbo

Alzheimer, la fede religiosa rallenta il morbo

Alzheimer, la fede religiosa rallenta il morbo

ROMA - La fede religiosa o spirituale aiuta a combattere l'Alzheimer. A provarlo uno studio condotto da due ricercatori della clinica geriatrica dell' Università di Padova, diretta dal professore Enzo Manzato, che ha analizzato l'evolversi della malattia per un anno su 64 pazienti. Questi sono stati divisi in due gruppi: quelli con un basso credo religioso e quelli con un moderato o alto livello di religiosità.

 

I pazienti sono stati sottoposti ad una serie di test per verificare il loro stato mentale, verificando inoltre le loro funzionalità nelle attività quotidiane. Dalle indagini è emerso che i meno fedeli hanno avuto una perdita delle capacità cognitive del 10% in più dei secondi. "Non si tratta di una ritualità cui si associano determinati comportamenti sociali, bensì di una vera e propria tendenza a credere in una entità spirituale", ha affermato il professore Manzato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -