Ambiente: innovazioni per rilascio autorizzazione paesaggistiche

Ambiente: innovazioni per rilascio autorizzazione paesaggistiche

BOLOGNA - La commissione territorio, ambiente e mobilità, presieduta da Gian Carlo Muzzarelli, ha ascoltato un'informativa della Giunta sulle modifiche al Codice dei Beni culturali e del paesaggio, apportate dal decreto legislativo n.63/2008, per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche. In base a tali variazioni le Regioni, entro il 31 dicembre prossimo, devono verificare se i soggetti delegati all'esercizio della funzione autorizzativa in materia di paesaggio ( i Comuni) abbiano l'organizzazione e le competenze tecnico scientifiche adeguate , anche al fine di garantire la separazione tra attività di tutela del paesaggio ed attività urbanistico-edilizia; il mancato adeguamento comporta la decadenza delle deleghe.

 

La Giunta ha quindi strutturato un breve articolato che: conferma ai comuni la delega per il rilascio delle autorizzazioni; per una maggiore adeguatezza del suo svolgimento, autorizza l'attribuzione di questa funzione alle Unioni dei Comini, se costituite; attribuisce alla Regione, entro l'anno, la verifica dei requisiti necessari a svolgere la delega; rilancia il ruolo delle Commissioni comunali per la qualità architettonica ed il paesaggio, dotandole di figure professionali esperte in urbanistica, tutela del paesaggio e ambiente.

 

La Giunta, in raccordo con la presidenza della commissione, valuterà nei prossimi giorni se portare il testo al vaglio dell'aula. Per Daniela Guerra (verdi) sarebbe opportuno invece collegare l'articolato alla modifica della legislazione urbanistico - edilizia(legge n.20), in via di preparazione; la consigliera,assieme a Ugo Mazza(sd), ha anche chiesto che la funzione autorizzativa in materia paesaggistica venga svolta dalla Regione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -