Anche Cesena ufficializza il maxi-blocco del traffico del 28 febbraio

Anche Cesena ufficializza il maxi-blocco del traffico del 28 febbraio

Anche Cesena ufficializza il maxi-blocco del traffico del 28 febbraio

CESENA - Anche Cesena fermerà le auto domenica 28 febbraio, in occasione del blocco del traffico deciso a Milano venerdì scorso durante il primo incontro del Tavolo di Coordinamento permanente dei sindaci della Pianura Padana. La proposta, partita dal Sindaco di Torino e presidente dell'Anci Sergio Chiamparino e dal Sindaco di Milano Letizia Moratti, alla luce degli ultimi, allarmanti dati relativi all'inquinamento, trova concorde Cesena.

 

"Non potevamo ignorare questo appello, che nasce da una situazione davvero difficile, che tocca anche la Romagna. Infatti, dall'inizio dell'anno a oggi, in tutte le città romagnole si sono registrati già numerosi sforamenti del Pm10: 30 a Rimini, 28 a Forlì, 25 a Imola e Faenza, 21 a Cesena" sottolineano l'Assessore all'Ambiente Lia Montalti e il Sindaco Paolo Lucchi, che è anche vicepresidente dell'Anci regionale  incaricato di seguire proprio i temi dell'ambiente e dell'energia, e che per questo è stato chiamato a far parte del gruppo che organizzerà i lavori del Tavolo di coordinamento dei Sindaci.

 

"Del resto - proseguono il Sindaco Lucchi e l'Assessore Montalti - l'adesione a questa iniziativa è in linea con le scelte compiute finora dal nostro Comune e con la strategia perseguita dalla Regione Emilia - Romagna fin dal 2001 per la qualità dell'aria e la tutela della salute dei cittadini con la sottoscrizione degli accordi di programma che di volta in volta hanno messo in atto misure regolative e interventi strutturali per combattere l'inquinamento. E i risultati non sono mancati: nel periodo 2002-2009 la rete di monitoraggio Arpa ha registrato un calo del 15% della concentrazione media annua di PM 10 e del 20% dei superamenti del limite giornaliero nella nostra Regione. Ma l'impegno deve proseguire in modo ancora più accentuato, e con il coinvolgimento di tutti. Il fatto che questa iniziativa sia nata dai Sindaci e veda la partecipazione di un altissimo numero di città è un segnale importante, rivolto ai cittadini, ma anche al Governo, che indica la richiesta di scelte più decise su questo fronte".

 

Operativamente, domenica 28 febbraio dovrebbe ricalcare il copione dei giovedì senz'auto, con le  stesse limitazioni alla circolazione. "Ma, facendo tesoro anche dell'esperienza delle Domeniche Ecologiche - specificano Sindaco e Assessore - intendiamo trasformare questa iniziativa in un'opportunità per vivere la città in modo diverso, promuovendo momenti di animazione e d'incontro nel centro urbano. Per farlo cercheremo il coinvolgimento alle associazioni di volontariato e ambientaliste, alle quali chiederemo di affiancarci in questa iniziativa che non vuole essere demagogica e sulla quale non vanno alzati steccati ideologici ".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -