Ancora violenze sulla stessa vittima, 35enne in tribunale

Ancora violenze sulla stessa vittima, 35enne in tribunale

SAN MAURO PASCOLI – Era stato condannato lo scorso 7 maggio a dieci anni di reclusione per molestie telefoniche, minacce, danneggiamenti e aggressione ai danni dell'ex convivente 33enne di San Mauro Pascoli. Ma il 35enne di Bellaria finì nuovamente nelle manette dalla Squadra Mobile di Forlì su ordine del pm Alessandro Mancini, per altri abusi sulla stessa vittima. L'uomo, finito in carcere con l'accusa di violenza sessuale e privata, è tornato in tribunale.


La prima condanna risale allo scorso 7 maggio in seguito ad una serie di episodi che risalirebbero al 2004 e al 2005 al termine di una storia d'amore con la 33enne. L'individuo avrebbe avuto in due distinte occasioni delle violente colluttazioni con la ex. Per tali motivi è stato condannato a dieci anni di reclusione dal Tribunale di Forlì (presidente Orazio Pescatore, giudici Alberto Rizzo e Luisa Del Bianco).


Il pm, Alessandro Mancini, aveva chiesto non anni e mezzo di reclusioni anche per i suoi precedenti penali legati al mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti. La donna decise di denunciare il 35enne nel 2005 in seguito ad un'irruzione violenta nella sua abitazione nella quale scardinò la porte, per poi metterle le mani addosso e molestarla. Ma già in precedenza l'ex compagno si era reso protagonista di alcuni episodi come diverse telefonate minacciose e moleste e il danneggiamento della propria auto.


Nel nuovo processo, l’individuo, difeso dall’avvocato Giovanna Ollà di Rimini, deve rispondere di violenza sessuale e privata. Il 35enne verrà giudicato con rito abbreviato. La sentenza è attesa per il prossimo dicembre.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -