Anniversario Nassiriya, il ricordo di Giorgio Dragotto (Fi-PdL)

Anniversario Nassiriya, il ricordo di Giorgio Dragotto (Fi-PdL)

BOLOGNA - "A cinque anni dalla strage di Nassiriya rimangono intatti il dolore, la memoria e la stima per i diciannove italiani caduti nell'operazione di peace keeping "Antica Babilonia". Il 12 novembre 2003 fu carissimo il prezzo pagato alla democrazia e alla libertà del popolo iracheno e inestimabile il prezzo pagato dalle famiglie dei diciannove caduti e dell'Italia tutta. La strage di Nassiriya è ancora ferita dolorosissima frutto di un vile attacco terroristico, portato dai nemici del popolo iracheno, contro chi si adoperava per il riscatto democratico di un popolo soggiogato dalla dittatura di Saddam Hussein".

 

E' quanto ha dichiarato Giorgio Dragotto Presidente del Gruppo assembleare di Fi-PDL della Regione Emilia-Romagna.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Anche grazie al sacrificio dei martiri di Nassiriya - ha aggiunto Dragotto - è per noi tutti un immenso onore essere Italiani. Il sacrificio e l'esempio di quei diciannove uomini, ogni anno ci fa riscoprire quanto sia forte dentro ognuno di noi il sentimento di attaccamento alla patria. Nei momenti più bui che la storia ci riserva, il ricordo dei martiri di Nassiriya è un monito ad adoperarsi per il bene e la crescita non solo del nostro Paese ma dell'umanità. A nome del Gruppo assembleare di FI-PDL della Regione Emilia-Romagna rivolgo il mio ringraziamento alle forze armate e alle famiglie delle vittime che portano il peso del sacrificio e del dolore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -