Anno difficile per il turismo in Riviera, che ha tenuto a fatica

Anno difficile per il turismo in Riviera, che ha tenuto a fatica

Anno difficile per il turismo in Riviera, che ha tenuto a fatica

Estate difficile per la riviera Romagnola: i turisti spendono sempre meno e si fermano sempre meno. Ormai la stagione si è conclusa, a Cesenatico gli alberghi sono già chiusi, a Cervia alcuni sono ancora aperti. "E' stata una una delle stagioni più difficili - afferma il presidente dell'Associazione albergatori cervesi, Terenzio Medri - c'è stato movimento, ma i fatturati sono stati quelli di anno scorso". Il solito mordi e fuggi, sintomo principale della crisi economica.

 

"La stagione per noi è finita il 30 agosto - sottolinea Giancarlo Barocci, presidente dell'Associazione albergatori di Cesenatico - ormai le date significative sono la chiusura e l'apertura delle scuole. Il brutto tempo non ha certamente aiutato a prolungare l'estate".

 

Durante i week end chi abita nelle vicinanze, soprattutto con temperature miti come quelle delle ultime settimane, ha ancora voglia di fare una passeggiata sulla battigia, un pranzo al mare o un giro per negozi, ma è tutto qui. "Qualche tour operator viene in visita per la prossima stagione, in città ci sono ancora alberghi aperti, circa 40-50 - spiega Medri - e c'è il solito movimento tipico del fine settimana. Quest'anno abbiamo tenuto, ma con fatica".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -