Appalti a Palermo, in manette 19 boss

Appalti a Palermo, in manette 19 boss

Appalti a Palermo, in manette 19 boss

Maxi operazione antimafia della Squadra Mobile di Palermo che ha eseguito 19 ordinanze di custodia cautelare in carcere, per persone accusate a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, riciclaggio ed interposizione fittizia di beni. Tra loro anche alcuni imprenditori. L'operazione, che ha impegnato oltre 200 agenti, ha portato a fare luce sul sistema di gestione dei grandi appalti di opere pubbliche e private e sui collegamenti tra mafia e imprenditoria edilizia.

 

Sottopostia sequestro preventivo aziende, imprese e beni immobili per diverse centinaia di milioni di euro. I boss palermitani (tra i quali i capi mandamento Antonino Rotolo, Antonino Cinà e Salvatore Lo Piccolo) secondo le indagini imponevano ad alcuni accreditati studi professionali di consegnare l'elenco dei lavori più importanti in corso di progettazione, in modo da effettuare una cernita preliminare di quelli da riservare all'organizzazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -