APPENNINO - A ''neve natura'' crescono i futuri operatori turistici

APPENNINO - A ''neve natura'' crescono i futuri operatori turistici

REGGIO EMILIA - Neve Natura prepara gli operatori turistici del futuro. Si conclude oggi a Succiso il primo turno di stage settimanale del progetto promosso dal Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano. Vi hanno partecipato nell'ambito del nuovo ordinamento scolastico che prevede l'alternanza tra scuola e lavoro, 35 studenti e 3 insegnanti dell'Istituto professionale "Filippo Re" di Reggio Emilia, iscritti al corso di specializzazione per "Addetto ai servizi turistico-ricettivi con competenze in promozione locale".


Nel corso del soggiorno alla scuola di montagna di Succiso hanno potuto scoprire la bellezza e le potenzialità turistiche e occupazionali del territorio dell'Alto Appennino reggiano. Hanno praticato attività sportive nella natura, partecipato ad incontri con esperti di programmazione, organizzazione e comunicazione di eventi, ascoltato i racconti delle imprese di un grande interprete della storia dell'alpinismo come Kurt Diemberger, scoperto le abitudini di un animale misterioso come il lupo. "Per i ragazzi è stata un'esperienza straordinaria - dicono gli insegnanti del Filippo Re che hanno partecipato allo stage - i ragazzi sono venuti a contatto con una realtà che conoscevano poco e che li ha resi consapevoli della necessità di promuovere un modello di turismo sostenibile in grado di valorizzare e tutelare la biodiversità di questo territorio".


La prossima settimana (18-22 febbraio), a Succiso arriveranno gli alunni della 3° classe (24 alunni più tre insegnanti) del Liceo Classico "Ariosto" di Reggio Emilia e della 3°A dell'Istituto tecnico "ITCG Cattaneo-Dall'Aglio" di Castelnovo né Monti (15 alunni più 2 docenti). Questa volta i temi della neve e della natura saranno affrontati nella loro valenza letteraria e scientifica. Lunedì sera (ore 21), ad esempio, alla Pieve di San Vincenzo, l'attrice Ivana Monti accompagnata dal Coro di Bismantova reciterà i versi dei poeti della montagna nello spettacolo "Caro Appennino", mentre giovedì 21 febbraio i ragazzi seguiranno una lezione sul tema dell'energia rinnovabile e sulle utilizzo delle risorse naturali di cui è ricco l'Appennino. In programma anche un incontro con il disegnatore e vignettista Ro Marcenaro e con il valdostano Marco Spataro, guida alpina, fotografo e testimonial di Ferrino, partner d'eccezione di Neve Natura 2008.


"La scuola dell'Alpe di Succiso è ormai un centro di altissimo livello culturale - dice l'assessore alla Cultura della Comunità Montana Appennino Reggiano, Clementina Santi che di "Neve Natura" è la coordinatrice culturale - qui passano leggende della storia dell'alpinismo come Kurt Diemberger e autorevoli studiosi del paesaggio come il professor Farinelli. Ma anche testimoni d'eccezione della montagna come Giovanni Lindo Ferretti che racconta il suo Appennino e parla del cavallo del Ventasso e della Valle dei Cavalieri, oppure Ivana Monti grande attrice che nella suggestiva Pieve di San Vincenzo, metterà in scena la grande tradizione orale e di Succiso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni: 0522.890111, progetti@parcoappennino.it


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -