Applausi all'ad Thyssen, Confindustria chiede scusa

Applausi all'ad Thyssen, Confindustria chiede scusa

Applausi all'ad Thyssen, Confindustria chiede scusa

MILANO - Il direttore generale di Confindustria, Giampaolo Galli, ha chiesto scusa per l'applauso che sabato scorso si è levato dalla platea degli imprenditori nel corso delle Assise di Confindustria che si sono svolte a Bergamo all'indirizzo dell'ad di ThyssenKrupp, Harald Espenhahn, condannato in primo grado a 16 anni e mezzo per omicidio volontario. Per Galli, l'applauso c'è stato "perchè le imprese si trovano preoccupate per l'estrema incertezza del diritto in Italia".

 

"Noi siamo i primi a essere seriamente impegnati affinché non ci siano incidenti - ha detto successivamente Galli -. Noi abbiamo un impegno fortissimo sulla sicurezza sul lavoro. Un manager cerca di fare squadra con i propri dipendenti. Se non lavori insieme con gli operai non vai da nessuna parte. E un incidente sul lavoro può anche distruggere anni di lavoro fatto per creare una squadra".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -