Arriva l'estate, è boom di ritocchi al seno. Ma c'è anche il gel 'miracoloso'

Arriva l'estate, è boom di ritocchi al seno. Ma c'è anche il gel 'miracoloso'

Arriva l'estate, è boom di ritocchi al seno. Ma c'è anche il gel 'miracoloso'

Decolletè in vista nelle spiagge emiliano-romagnole. Con l'estate arriva anche il boom del ritocco al seno, ma non solo: pancia e cosce, senza dimenticare il viso. Le italiane (e gli italiani) si preparano all'estate. E in vista delle vacanze, il ritocchino al seno e' in testa alle classifiche di gradimento. "Tra gli interventi chirurgici piu' richiesti per l'estate, la mastoplastica additiva la fa da padrona", dice infatti Alessandro Gennai, chirurgo plastico di Bologna.

 

Continua Gennai: "C'e' stato anche un aumento, rispetto agli anni precedenti, della liposuzione. In generale e' la prova costume a spaventare di piu', per questo si ricorre al bisturi per aggiungere o eliminare qualche centimetro". Altro punto "debole" e' il volto: l'abbronzatura, se da un lato da' un'aria piu' tonica e sana, dall'altro evidenzia le rughe attorno agli occhi e quelle d'espressione.

 

"Il lifting si conferma molto apprezzato dagli over 40, in particolare le soluzioni mini invasive - prosegue Gennai- Molto successo lo sta riscuotendo il Mivel, un approccio innovativo alla chirurgia estetica in cui il viso si considera diviso in aree verticali, anziche' orizzontali: in questo modo si valuta il livello di invecchiamento delle diverse zone e si studiano metodiche di ringiovanimento piu' adatte. Con la tecnica endoscopica si riposizionano i tessuti e, con il lipofilling, si ripristinano i volumi perduti, vera causa dell'invecchiamento. Lifting non vuol piu' dire 'tirare' la pelle e neanche avere grosse cicatrici: sono piccole e ben nascoste, e i tempi di recupero sono brevi".

 

Anche se mini invasivi, gli interventi richiedono una certa convalescenza: per questo per la sala operatoria c'e' ancora poco tempo. Per chi cerca soluzioni dell'ultimo minuto ci sono tuttavia valide alternative: "Per il viso - prosegue Gennai - c'e' il Medical Lift, una soluzione di medicina estetica per eliminare le rughe con un effetto naturale. In una sola seduta da 50 minuti si ottiene il massimo ringiovanimento del viso possibile con la sola medicina estetica.

 

Il chirurgo con dei micro aghi inietta botulino e acido ialuronico in quantita' e profondita' differenti nelle varie zone del viso. Si applica poi una maschera refrigerata e il paziente puo' tornare al lavoro anche subito. L'esito ottimale si ottiene dopo tre-cinque giorni, quando comincia a essere visibile l'effetto della tossina botulinica e l'acido ialuronico ha 'legato' le molecole di acqua. I risultati, anche se non paragonabili a quelli del bisturi, sono estremamente evidenti per circa 6 mesi".

 

Per "riempire" il bikini c'e' poi il Macrolane, il primo gel in grado di aumentare il seno senza bisturi. L'intervento, della durata di circa mezz'ora, viene svolto in anestesia locale direttamente in ambulatorio. I risultati sono visibili fin da  subito e, dopo un paio di settimane, e' possibile tornare alle normali attivita' quotidiane facendo attenzione ad evitare per alcuni giorni qualsiasi azione che possa mettere pressione alla zona trattata.

 

Gli effetti non sono permanenti: trattandosi di un prodotto riassorbibile e altamente biocompatibile, ha una durata limitata nel tempo, dai 12 ai 18 mesi. Il Macrolane puo' essere utilizzato anche per i glutei, in modo da avere un fondoschiena alto e sodo: una valida alternativa alle protesi, un intervento di chirurgia doloroso e non privo di controindicazioni. Nonostante la crisi economica, poi, la chirurgia plastica sembra non conoscere battute d'arresto. Il 92% dei pazienti sono donne: il 22% ha tra i 19 e i 34 anni, il 45% tra i 35 e i 60.

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    a forse verro bannato

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    viene svolto in anestesia locale direttamente in ambulatorio. I risultati sono visibili fin da subito e, dopo un paio di settimane, e' possibile tornare alle normali attivita' quotidiane facendo attenzione ad evitare per alcuni giorni qualsiasi azione che possa mettere pressione alla zona trattata. follia mi sembra una follia sono stati fatti studi sui danni a lungo termine ?vietare per legge tali pratiche escludere poi eventuali cure per danni causati da tali pratiche dal ssn

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -