Arriva la coperta salva ghiacciaio

Arriva la coperta salva ghiacciaio

Arriva la coperta salva ghiacciaio

 

Una coperta per il ghiacciaio per il risparmio idrico: si tratta di un telo bianco isolante a due strati, steso su 150 metri quadrati del ghiacciaio Dosdè, in Alta Valtellina. Servirà a proteggere lo strato nevoso (ora alto 180 centimetri) ed il "ghiaccio di ghiacciaio" sottostante (nella parte centrale del Dosdè, spesso oltre 50 metri) dal caldo e dai raggi ultravioletti. Il telo geotessile, ancorato al suolo con 30 massi, permetterà di risparmiare 193,8 metri cubi di acqua.

 

Non è molto rispetto al milione di metri cubi che il Dosdè rilascia ogni 12 mesi, ma questo telo, realizzato dall'Università degli Studi di Milano, con la collaborazione della Provincia di Sondrio e del Comune di Valdidentro e della Levissima che proprio qui ha le sue sorgenti, è il primo intervento di protezione attiva di un ghiacciaio attuato in Italia.

 

Nel gruppo Dosdè Piazzi sono andati persi 170 mila metri quadrati di superficie glaciale negli anni dal '92 al 2003, forse, si può riuscire a frenarne lo scioglimento:il geotessile steso tra i costa 700 euro. L'Ice Protector 500 "bianco puro" è stato selezionato tra oltre 40 tipi di materiale. Pesa 500 grammi al metro quadrato e ha uno spessore di 0,4 centimetri: fra i due strati che lo compongono si forma un cuscinetto d'aria isolante. E se funzionerà, l'estate prossima sarà steso su un'altra parte del ghiacciaio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -