Asma pediatrica, due bimbi su tre sono curati male

Asma pediatrica, due bimbi su tre sono curati male

ROMA - "Room to Breath". "Una stanza per respirare". E' il nome del primo studio condotto sull'asma pediatrica a cura dell'Icm Research con il supporto di Nycomed. La ricerca ha evidenziato come "l'asma pediatrica e' gestita male e i genitori non ricevono corrette informazioni dai medici nonostante siano disponibili trattamenti altamente efficaci", ha dichiarato Will Carroll del Derbyshire Children's Hospital, uno degli autori dello studio.

 

L'asma ha un forte impatto sulla vita quotidiana dei bimbi e delle loro famiglie. E' altissima la percentuale dei bimbi malati d'asma che evita di praticare attività sportive (69%). Circa la metà non dorme bene, mentre il 42% è costretto ad assenze scolastiche. Un quinto dei giovanissimi non riesce a vedere gli amici, mentre una famiglia su cinque reduce le uscite e la vita di relazione. Inoltre il 10% dei bambini ha affermato di esser preso in giro a causa della malattia.

 

Lo studio, che ha interessato 1284 genitori e 943 bambini di età compresa tra i 4 e i 15 anni provenienti da 6 Paesi (Regno Unito, Sud Africa, Olanda, Grecia, Ungheria e Canada), ha evidenziato inoltre che, nonostante una bassa percentuale (solo il 6%) dei familiari definisse ''grave' l'asma dei propri figli, ben un quarto dei bimbi (il 23%) ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso negli ultimi 12 mesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -