Assalto in A14, continua la caccia ai banditi

Assalto in A14, continua la caccia ai banditi

Il dirigente della Squadra Mobile di Forlì, Claudio Cagnini

CESENA - Sono innumerevoli gli interrogativi sui quali stanno lavorando gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, guidati dal dirigente Claudio Cagnini, sul fallito assalto di lunedì sera sulla corsia nord dell'autostrada A14 tra Rimini Nord e Cesena a due portavalori della "Civis" di Rimini. Dalle ultime indiscrezioni sembra che il commando fosse composto da una decina di banditi, giunti sul posto a bordo di cinque automobili, tre delle quali usate per la fuga.

 

CERTEZZE - Il fallito assalto ai due portavalori che trasportavano complessivamente tre milioni di euro è stato compiuto quando mancavano pochi minuti alle 19 al chilometro 108 dell'A14. Un'Alfa Romeo 164 con lampeggiante ha costretto a fermarsi nel bel mezzo della carreggiata due camion e quattro automobili. Dall'Alfa sono scesi due banditi, con il volto coperto da passamontagna ed armati di mitra e pistola, che hanno costretto i conducenti a farsi consegnare le chiavi. Dopodichè hanno disposto un tir di traverso. Ma il commando è stato costretto alla fuga dopo aver visto in lontananza l'arrivo delle ‘pantere' della Polizia. A dare il tempestivo allarme è stato un'automobilista rimasto bloccato nell'ingorgo, che non ha esitato a chiamare il 113.

 

DUBBI - Sembra che oltre all'"imbuto" creato dai banditi per assicurarsi la fuga vi fossero altre otto persone pronte per la fuga a bordo di tre automobili. A quanto le vetture sospette sono riuscite subito a guadagnare l'uscita di Cesena. Tra queste non ci sarebbe l'Alfa 164. E' possibile che gli occupanti siano riusciti a fuggire da uno dei cancelli che si trovano lungo l'autostrada. Gli inquirenti hanno cominciato a controllare le riprese delle telecamere installate nei caselli autostradali, nelle aree di servizio e lungo il tratto tra Pesaro e Bologna.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FUGA - Secondo quanto spiegato dal dirigente Cagnini, i banditi sono stati costretti alla fuga dal tempestivo arrivo di due "pantere" della Polizia Autostradale, arrivate sul posto in circa tre minuti subito dopo la segnalazione di un'automobilista rimasto imbottigliato nell'ingorgo creato dal commando.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -