Assolda killer per uccidere la moglie, 59enne finisce in manette

Assolda killer per uccidere la moglie, 59enne finisce in manette

FORLI' – Ha pagato 10mila euro un sicario nomade per uccidere la propria moglie. Modalità dell'omicidio: doveva esser investita, facendo passare l'omicidio come un normale incidente stradale. In questo modo il marito avrebbe poi riscosso il premio assicurativo dell'automobile coinvolta nel sinistro. Nei guai è finito il forlivese di 59 anni Giuseppe Casamenti, arrestato dagli agenti della Polizia Giudiziaria della Stradale dopo il racconto del nomade.

Per incastrare il 59enne la Polizia e il magistrato della Procura della Repubblica, Marco Forte, hanno studiato un piano dettagliato. Il poliziotto è stato presentato al Casamenti con l'aiuto del nomade con la scusa che l'avrebbe potuto aiutare nell'intento di uccidere la moglie.

Sono susseguiti diversi incontri nel quale il coniuge ha versato anche una caparra per assicurarsi il delitto perfetto. A questo punto le prove erano state raccolte e martedì sera la Polizia Giudiziaria l'ha tratto in arresto con l'accusa di tentato omicidio.

Secondo le prime indiscrezioni a spingere il Casamenti ad una decisione così folle i dissapori tra la sua amante e la moglie. Giovedì mattina la convalida dell'arresto da parte del giudice per le udienze preliminari Michele Leoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Foto d'archivio)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -