Attacco in Afghanistan, ferito soldato riminese

Attacco in Afghanistan, ferito soldato riminese

Attacco in Afghanistan, ferito soldato riminese

RIMINI - C'è anche un riminese tra i soldati feriti lunedì nell'attacco teso dai talebani alla base italiana di Camp Vianini, in Afghanistan. Si tratta di Mirko Ripa, 38 anni, ufficiale medico di Saludecio. Il militare ha inviato un messaggino sms alla moglie alla quale ha detto di esser rimasto ferito ad un braccio e di non preoccuparsi. Secondo il servizio di sicurezza afghano, l'attentato è stato pianificato da Samihullah, il talebano che ha studiato arabo all'università di Herat.

 

Dall'ottobre 2009 guida i Muhjaheddin della provincia. L'attacco, secondo quanto riferito dal governatore di Herat, Saba Daud è stato effettuato da quattro uomini, arrivati sul posto con un fuoristrada carico di alcune centinaia di chili di esplosivo. Il veicolo era guidato da un kamikaze, mentre gli altri membri del commando si erano appostati in un palazzo di fronte.

 

Il kamikaze si è fatto esplodere all'esterno dalla sbarra, distruggendo un muro di cinta e ferendo gravemente le tre guardie afghane e alcuni passanti mentre gli altri tre talebani sparavano dall'alto con lanciagranate e kalashnikov. E' seguita una sparatoria durata circa un'ora. Due dei quattro attentatori si sono poi fatti esplodere dentro il palazzo. Il bilancio definitivo è di cinque soldati italiani feriti, tra cui uno in prognosi riservata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -