Terrore a Bruxelles, serie di attentati: nessun ferito tra i dipendenti della Regione

Le deflagrazioni hanno colpito intorno alle 8 lo scalo internazionale Zaventem: secondo un primo bilancio dei media ci sarebbero decine di morti ed oltre una ventina di feriti

Foto da Twitter

Nessuna conseguenza, in seguito agli attentati di martedì mattina, per i dipendenti e i collaboratori della Regione Emilia-Romagna impiegati presso la sede europea di Bruxelles. La Regione segue in tempo reale l’evolversi della situazione. Il presidente Stefano Bonaccini, in costante contatto con i referenti dell’Ufficio di Bruxelles, esprime “sgomento e profondo dolore per quanto è successo. Ci stringiamo alle famiglie delle vittime e dei feriti e a tutti i cittadini di Bruxelles, che stanno vivendo momenti di angoscia e terrore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GLI ATTENTATI - Le deflagrazioni hanno colpito intorno alle 8 lo scalo internazionale Zaventem: secondo un primo bilancio dei media ci sarebbero almeno 26 morti e centinaia di feriti. La polizia ha evacuato lo scalo ed interrotto i collegamenti ferroviari. Le deflagrazioni sono avvenute nella hall delle partenze, accanto al banco della American airlines. Saltati tutti i vetri della struttura. Le immagini mostrano la sala completamente devastata. Prima delle due esplosioni si sarebbero sentiti urla in arabo e spari. E' seguita un'esplosione nella stazione della metropolitana Maelbeek, a due passi dalle istituzioni europee. Alcuni testimoni avrebbero visto persone insanguinate.
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -