Attentato anarchico alla Bocconi, trovata bomba parzialmente esplosa

Attentato anarchico alla Bocconi, trovata bomba parzialmente esplosa

Attentato anarchico alla Bocconi, trovata bomba parzialmente esplosa

MILANO - Un pacco contenente una bomba è stato trovato mercoledì mattina, parzialmente esploso, all'università Bocconi a Milano. All'interno vi erano due chili di dinamite collegati a un timer, e si trovava in un'intercapedine tra uno sgabuzzino e un corridoio sotterraneo. Alle 3 della notte tra martedì e mercoledì l'ordigno è esploso, ma solo in parte, a quanto pare per un difetto del congegno elettronico. L'attentato è stato rivendicato da "Federazione Anarchica Informale".

 

La Procura ha aperto un'inchiesta. Il volantino di rivendicazione è stato spedito al quotidiano "Libero". Il documento, secondo le prime informazioni, sarebbe sarebbe già stato pubblicato su un sito, avvertendo che l'attentato sarebbe solo un inizio di una nuova campagna. La bomba, scoppiata nel tunnel tra via Sarfatti e via Bocconi, non ha causato feriti, mentre è caduto qualche calcinaccio. Mercoledì mattina il passaggio tra i due edifici è stato chiuso per qualche ora per consentire gli accertamenti degli artificieri. Quindi nel pomeriggio si è svolta regolarmente l'inaugurazione di "Bag", la nuova "Bocconi Art Gallery".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -