Bagnacavallo: al teatro Goldoni arriva Eugenio Finardi

Bagnacavallo: al teatro Goldoni arriva Eugenio Finardi

BAGNACAVALLO - Con l'arrivo del 2009 il Naima Club di Forlì diventa itinerante, "On The Road", per festeggiare in maniera originale ed esclusiva i suoi 25 anni di attività! Il Naima andrà verso i suoi affezionati spettatori e organizzerà i suoi concerti, oltre che nella "residenza" forlivese, anche in tutto il territorio regionale, nei più qualificati teatri della regione! La rassegna di concerti partirà proprio dal Teatro Goldoni di Bagnacavallo che  ospiterà, venerdì 16 gennaio alle ore 22,15, il grande cantautore Eugenio Finardi.

 

Dopo l'incisione di un disco di canzoni per bambini all'età di sei anni, Gege, inizia la carriera negli anni 70 come musicista rock. Inizia poi a scrivere canzoni con testi in inglese e nel 1973 pubblica il suo primo 45 giri, Spacey stacey e Hard rock honey, brani con sonorità vicine all'hard rock.


Decide quindi di passare all'italiano, con testi impegnati ed ideologici, pubblicando il suo primo album nel 1975: si intitola Non gettare alcun oggetto dal finestrino. Il successo arriva l'anno dopo con Sugo che porta in sé due delle sue canzoni più famose: La radio e Musica Ribelle. Segue l'album Diesel (1977) considerato tra i suoi migliori. Dalla collaborazione con il gruppo "Crisalide" nasce l'album Blitz del '78, che contiene tra gli altri i brani Extraterrestre e Cuba. Seguono Roccando Rollando del '79, Finardi (1981) e Dal Blu (1983). Con Vorrei svegliarti partecipa al Festival di Sanremo del 1985, preludio dell'album Colpi di fulmine. Dolce Italia è del 1987, mentre nel 1989 il cantautore pubblica Il vento di Elora con la celebre Wil Coyote dove traccia in modo originale similitudini tra la vita reale e i personaggi dei cartoni animati. Nel 1990 con La forza dell'amore rilegge in chiave moderna alcune sue canzoni, con la partecipazione di Ligabue, Ivano Fossati e Rossana Casale. Dopo Millennio (1991) e AcusticaAmami Lara (Sanremo 1999). Negli ultimi anni si è dedicato a vari progetti. Con Francesco Di Giacomo, cantante del Banco del Mutuo Soccorso, dedica un disco al Fado, la musica portoghese. Il silenzio e lo spirito è del 2003 ed è un album d'indubbio fascino, registrato dal vivo e con canzoni accomunate dalle tematiche religioso-spirituali. Il 2005 è l'anno di Anima blues e conferma il distacco di Finardi dall'attività cantautoriale. Nel 2007 esce nei negozi la raccolta antologica Un uomo che ripercorre i diversi momenti della carriera finardiana. Il 2008 è l'anno del debutto teatrale. Al Teatro dei Filodrammatici di Milano va in scena la prima di Suono, spettacolo in cui Finardi racconta attraverso monologhi e canzoni oltre trent'anni di carriera. Il 2009 vede, infine, Eugenio impegnato in un tour in tutta Italia con la riproposizione di tutte le sue più belle canzoni. (1993), segue un periodo di minore ispirazione culminato con

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I biglietti ( 20 euro, posto unico) si possono prenotare al numero del Naima club: 0543/722728 - cell. 339/4001280, oppure al Teatro Goldoni: 0545/64330, e si ritirano la sera stessa del concerto, dalle 20,30 in poi. Il concerto inizia alle 22,15.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -