BAGNACAVALLO - Al via il progetto per le nuove piste ciclabili

BAGNACAVALLO - Al via il progetto per le nuove piste ciclabili


BAGNACAVALLO - La Giunta comunale ha approvato nel pomeriggio di martedì 23 gennaio tre progetti preliminari relativi ad altrettanti collegamenti ciclabili e pedonali.


Il primo progetto riguarda il collegamento della pista ciclabile del centro abitato di Bagnacavallo con la via Bruciamolina (già da tempo riservata al solo traffico ciclabile, oltre che ai residenti) mediante l’attraversamento della strada provinciale 119 Bagnoli. Si procederà al completamento della pista ciclabile esistente nella nuova lottizzazione che si affaccia sulla via Bagnoli e alla realizzazione di 43,50 metri di pista ciclopedonale larga 2,55 metri e protetta da un cordolo alto 15 centimetri. L’attraversamento della via Bagnoli verrà segnalato, oltre che con le strisce pedonali, con un portale metallico illuminato. Saranno tombinati 8 metri dello scolo consorziale Munio.

La spesa è stimata in 23mila euro.


Il secondo prevede l’attraversamento pedonale-ciclabile della strada provinciale 28 Rossetta per collegare la via Bellaria alla via Rossetta Sottofiume, nel comune di Fusignano, che consentirà di raggiungere in sicurezza la piscina comunale. Per garantire l’attraversamento protetto, tra la via Bellaria e la via Rossetta verranno realizzati 23 metri di pista ciclopedonale larga 2,30 metri e anche in questo caso l’attraversamento verrà segnalato, oltre che con le strisce pedonali, con un portale metallico illuminato. Saranno tombinati 10 metri di fosso lungo la via Rossetta. In futuro l’intera via Bellaria verrà riservata al solo traffico ciclabile (oltre che ai residenti) e si collegherà con la pista ciclopedonale che da Bagnacavallo raggiunge Villa Prati, a fianco del Canale Naviglio Zanelli.

La spesa prevista è di 16mila euro.


Il terzo progetto è relativo alla costruzione di una pista ciclabile che andrà a collegare quella già esistente ai bordi della provinciale San Vitale, dal centro abitato fino a via Caduti del lavoro, con la via Vecchia Albergone (“Borgo Stecchi”). I lavori principali prevedono il tombinamento del fosso compreso tra via Caduti del lavoro e il cavalcavia autostradale, la realizzazione di 360 metri di pista ciclopedonale protetta della larghezza di 2,50 metri (1,65 sotto il cavalcavia) e l’illuminazione di tutta la pista.

La spesa è stimata in 160mila euro.


«Si tratta di interventi di messa in sicurezza della viabilità - spiega l’assessore ai lavori pubblici, Paolo Graziani - che vanno a offrire ulteriori possibilità alla mobilità ciclabile già ampiamente diffusa sul nostro territorio e apprezzata dalla popolazione in ogni fascia d’età.»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’avvio delle opere è previsto entro l’estate. La Provincia finanzierà gli interventi per il 50%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -