Bagnacavallo: cinema di Ferragosto al parco delle Cappuccine

Bagnacavallo: cinema di Ferragosto al parco delle Cappuccine

La rassegna "Bagnacavallo al cinema" propone un Ferragosto all'insegna dell'ottimo cinema italiano e straniero all'arena del parco delle Cappuccine.

Sabato 14 agosto sullo schermo bagnacavallese prenderà vita l'epopea della nazionale di rugby sudafricana all'indomani dell'elezione di Nelson Mandela alla presidenza dello stato africano, raccontata da Clint Eastwood nel suo Invictus. Il film narra dei mesi che precedettero la Coppa del mondo di rugby svoltasi in Sudafrica nel 1995 e del rapporto instauratosi tra il presidente Mandela e il capitano della squadra, Francois Pienaar, per far diventare l'auspicata vittoria in quella manifestazione un'occasione di unione per il popolo sudafricano.

 

Nel procedere della narrazione il film analizza anche le figure private dei due protagonisti, e in particolare di Mandela (interpretato da uno straordinario Morgan Freeman), di cui la regia di Eastwood riesce a restituire un ritratto di commovente umanità venato da quell'ombra di amara malinconia così tipica del regista americano.

 

Domenica 15, invece, la rassegna darà spazio a una coproduzione italo-austriaca di grande pregio e piccolo budget, Non è ancora domani (La pivellina), fotografata, diretta e montata da Tizza Covi e Rainer Frimmel. Interpretato da non professionisti tanto autentici e spontanei da far sembrare sopra le righe e poco credibili gli attori veri, il film ci conduce dietro le quinte di una Roma sconosciuta ai più, spesso vittima di pregiudizi e povera di soldi ma ricca di dolcezza, generosità e umanità. Un mondo in cui la cultura dell'accoglienza e dell'amore è ancora quella prevalente. Lo stile documentaristico lascia spazio alla vita e ai suoi ritmi, evitando i virtuosismi registici per limitare al massimo la propria presenza.

 

Lunedì 16 sarà la volta di Cosmonauta, un'altra produzione italiana di pregio che è valsa alla regista Susanna Nicchiarelli la nomination come miglior regista esordiente ai David di Donatello 2010. Con Sergio Rubini a ricoprire il ruolo del patrigno e Claudia Pandolfi quello della madre, il film racconta del difficile percorso di una famiglia negli anni Cinquanta e di amori, tradimenti e ribellioni di due adolescenti appassionati di Unione Sovietica e della corsa allo spazio.

 

Grazie alla collaborazione con "La bottega del mondo" di Ravenna al bar dell'arena sono in vendita i prodotti del commercio equo e solidale. Inoltre, per garantire la comodità degli spettatori sono distribuiti cuscini all'ingresso dell'arena.

Le proiezioni iniziano alle 21.30. Ingressi: intero 5 euro, ridotto fino a 18 anni 4 euro.

Particolari convenzioni sono attive con la cooperativa Iter e la libreria Alfabeta di Lugo.

La rassegna, giunta alla 26a edizione, proseguirà fino al 30 agosto ed è curata da Gianni Gozzoli e Ivan Baiardi di Cinecircolo Fuoriquadro per il Comune.

Il parco delle Cappuccine è in via Berti 6 a Bagnacavallo.

Per informazioni: tel. 329 2054014, email fuoriquadro@libero.it, www.arenabagnacavallo.com

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -